Siria, dietrofront del ministero della Difesa statunitense: “Non stiamo ritirando le truppe”

Iniziato il ritiro degli equipaggiamenti non essenziali statunitensi. Il ministero della Difesa precisa che al momento le truppe rimarranno nella zona.

0
Continuano le stragi umanitarie in Siria: i nuovi raid di oggi hanno messo fuori uso gli ospedali da campo, foto di: Wikimedia Commons

Meno di un mese fa il presidente degli Stati Uniti Donald Trump aveva annunciato il ritiro delle truppe dalla Siria scatenando non poche polemiche. Nella giornata di ieri, un funzionario del ministero della Difesa statunitense ha smentito questa notizia dichiarando: “Non stiamo ritirando le nostre truppe in questa fase”. Quest’ultimo, inoltre, ha chiesto espressamente di rimanere anonimo.

Gli Stati Uniti, infatti, hanno iniziato il ritiro dalla Siria degli equipaggiamenti non essenziali ma non delle truppe. In precedenza Sean Ryan, portavoce della coalizione internazionale statunitense in Siria, aveva affermato: “La Combined Joint Task Force – Operation Inherent Resolve ha iniziato il processo del nostro volontario ritiro dalla Siria”.