Solo Lukaku nei pensieri di Conte: Inter e Reds trattativa fiume per il belga

0
lukaku
Romelu Lukaku con la maglia della nazionale belga. Fonte Wikipedia

Non c’è tregua per il povero a.d. Marotta. Il suo tecnico continua insistentemente a contattarlo per capire se nell’ormai prossimo ritiro di Lugano potrà avere a disposizione il tanto atteso pupillo Lukaku.

Conte è fatto così, un martello in allenamento e nella vita. L’allenatore difficilmente lascia spazio a tentennamenti e insegue con foga e determinazione ogni suo obiettivo. Lukaku è esattamente quello di cui ha bisogno. Lo ha ribadito in tante occasioni a chiunque fosse a tiro in sede e ora che vede la trattativa perdere di slancio ha ricominciato con un pressing asfissiante a farsi sentire dai dirigenti nerazzurri.

Marotta vorrebbe tanto accontentarlo, ma i conti sono presenze che infestano il sonno dell’amministratore interista. Eppure l’unica possibilità è quella di non abbattersi e avanzare deciso verso una risoluzione che rilancerebbe le ambizioni del club in Italia e in Europa.

Le ultime notizie parlano di una nuova strategia per arrivare al gigante belga e chiudere una volta per tutte la sfibrante trattativa. Pare che l’Inter si stia muovendo per ottenere il placet da parte del Manchester United sulla base di un prestito oneroso biennale da 10 milioni di euro con obbligo di riscatto fissato a 60 milioni nel 2021.

La dirigenza “Reds“, seppur non impressionata, è sembrata quanto meno colpita dalla proposta dei meneghini e i segnali che arrivano dall’Inghilterra iniziano a far filtrare qualche barlume di speranza. Nelle ultime ore pare che i contatti tra i due club si siano intensificati sensibilmente. Più volte l’agente internazionale Pastorello è stato visto entrare in sede al mattino per uscirne in tarda serata provato dalle lunghe riunioni-fiume. Che l’attesa stia finalmente per finire?