Sonic The Hedgehog: Ben Schwartz rassicura i fan sul design del porcospino

0
Ben Schwartz

È un dato di fatto, gli adattamenti cinematografici tratti da videogiochi non sono sempre all’altezza.

Tra quelli che non attingono per niente all’atmosfera originale (come la saga Resident Evil), o sconvolgono semplicemente il materiale d’origine (Super Mario Bros il film), questo tipo di pellicole non hanno una buona reputazione, forse anche peggiore dei remake.

I fan sono stufi di accontentarsi di film mediocri oppure passabili (Tomb Raider, Prince of Persia) pur di vedere i loro protagonisti videoludici sul grande schermo. Sembrano aver perso le speranze.

Tuttavia a risollevare la situazione ci ha pensato Pokémon: Detective Pikachu, primo adattamento in live action del mondo dei mostri tascabili. Un film riuscito che potrebbe spianare la strada ad altri suoi simili.

Ma l’arrivo del trailer di Sonic The Hedgehog ha fatto storcere il naso a molti. Non per il villain (interpretato da Jim Carrey), apparentemente poco fedele al personaggio originale, o per la strana scelta musicale, bensì per il design del protagonista.

Troppo grande per alcuni, dagli occhi piccoli, o ancora senza i suoi iconici guanti bianchi.

Di conseguenza il film è stato posticipato, il tempo di modificare il “look” del porcospino.

L’obbiettivo principale è rassicurare i fan e il doppiatore di Sonic, Ben Schwartz, ce la mette tutta.

L’attore pubblica un tweet nel quale si vede il braccio del porcospino blu con il suo guanto bianco, che tiene un cartello con su scritto una data, 02/14/2020.

Eccone la didascalia: “In arrivo nei vostri cinema il 14 febbraio 2020! E… è un guanto quello che vedo? Dal nostro regista Jeff Fowler – “Ci vorrà ancora un altro po’ di tempo per rendere Sonic semplicemente corretto.

I fan di Sonic ora possono solo sperare venga mantenuta la promessa fatta.