Sony Xperia 10: fantastici i 21:9, ma manca di sostanza – RECENSIONE

0
Sony Xperia 10

Sony ha provato a dare una scossa al mondo degli smartphone con i suoi nuovi dispositivi Xperia 10 e 10 plus proponendo un formato inedito: il 21:9.

Impugnando per la prima volta l’Xperia 10 si ha come la sensazione di avere tra le mani un telecomando per la TV: il dispositivo è molto allungato e allo stesso tempo stretto nei lati.

Dopo l’impatto iniziale si inizia ad apprezzare la forma proposta da Sony: lo smartphone è piacevolissimo da usare, si tiene molto bene e non sfugge dalle mani. Sfortunatamente il formato non è ancora stato implementato dai principali sviluppatori di app, ma risulta molto interessante.

Il dispositivo è ben costruito: formato da una monoscocca posteriore e vetro gorilla glass 5 sul fronte. Sul retro ci sono le due fotocamere in orizzontale e il flash Led. Anteriormente il display ricopre quasi tutta la superficie lasciando un bordo maggiore solo nella parte superiore, dove trovano spazio: fotocamera, capsula auricolare e led di notifica. Il sensore d’impronte è posto sul fianco e non risulta sempre preciso e rapido. Scomodo il posizionamento del tasto power che risulta essere troppo in alto. Presenti la porta usb-c e il jack audio da 3,5″.

Il display è un FullHD+ IPS da 6″: non il migliore in circolazione, ma si difende. I colori non sono brillanti, ma la luminosità è molto alta e garantisce una buona lettura sotto la luce del sole.

Il processore è lo snapdragon 630 con 4gb di ram e 64 di storage. C’è la possibilità di espandere la memoria con SD esterna. Il telefono gira bene e non ha rallentamenti, con i giochi soffre un po’, ma nel complesso rimane sempre molto fluido.

Il software è la classica personalizzazione di Sony su base Android 9.0: affidabile e semplice.

La batteria da 2870 mAh è semplicemente sorprendente! Si riesce a concludere tranquillamente la giornata senza dover usare il caricabatterie (in dotazione da 7,5W).

Il comparto fotografico è sufficiente: assolutamente da non paragonare con i top gamma del momento, ma tra i medio gamma se la gioca. È dotato di doppia camera con sensore principale da 13 Megapixel con obiettivo f/2.0 e secondario da 5 Megapixel f/2.4 per la profondità di campo. Le foto di giorno solo molto buone, mentre di notte la qualità cala vertiginosamente. Stesso discorso per la fotocamera anteriore da 8 Megapixel. I video sono nella media e vengono girati fino alla risoluzione 4K a 30 fps.

La vera novità è il rapporto di forma 21:9 che garantisce un’ottima ergonomia e una buona visione dei contenuti, ma al prezzo a cui è proposto di 349 euro non lo rende una prima scelta. Nel complesso si è mostrato un buon compagno di avventura, peccato per le fotocamere non sempre affidabili in tutte le situazioni e un display IPS che non brilla.