Sophia Amoruso e l’importanza di essere una Girlboss

0
fonte foto: Facebook

“Con l’età adulta i sogni svaniscono, trovi un lavoro, diventi un automa, cresci. Tutto qui. Ed è finita. La società si diverte a metterci uno per uno in riga, indovina un po’ società? Non funziona con me! Se penso di passare il resto della mia vita in uno stupido meccanismo a fare da ingranaggio, giuro che mi tatuo su tutta la faccia la scritta -Sul serio?- Io devo solo trovare il modo di diventare adulta senza però essere noiosa”

Girlboss è un vero e proprio manuale per donne di successo, la rivincita delle ragazze giovani e ambiziose, coscienti di non essere degli automi, ma di poter dare di più. La caparbietà non si ottiene attraverso nessuna laurea e Sophia Amoruso ne è la prova. L’intrigante storia di Sophia giovane e combattiva ragazza di San Francisco è una ventata d’aria fresca.

Sophia dimostra attraverso la sua persona e i suoi modi di fare, di poter realizzare tutto, in barba alla società che impone un etichetta per tutti. La giovane imprenditrice non ci sta a seguire le regole, così si reinventa senza sapere da dove partire. La passione è il suo unico motore, anche nei momenti in cui crede di non farcela.

Girlboss non è solo l’autobiografia di una giovane donna in gamba, ma è il grido di una società femminista che spinge verso un futuro libero. Sophia è il simbolo della rivalsa, una donna che costruisce se stessa e che è il capo di se stessa. E’ tutto ciò che una donna vorrebbe essere, tutto ciò che una donna dovrebbe essere, sempre!