Sophie Codegoni, lettera ai suoi genitori: “Lasciatemi vivere tranquillamente la mia storia”

0
Fonte: profilo Instagram ufficiale di Sophie Codegoni

Nella casa più spiata d’Italia, Sophie Codegoni ha trovato l’amore. Una volta chiusa la porta rossa, la love story tra l’ex tronista di Uomini e Donne e Alessandro Basciano prosegue a gonfie vele. Nonostante gli alti e bassi avuti durante il loro percorso nel reality, i due sono più innamorati che mai. A dimostrarlo è anche la lettera che Sophie ha scritto ai suoi genitori, parlando della sua relazione con Alessandro.

“Lasciatemi vivere la mia storia” – Nonostante Valeria Pasciuti e Stefano Codegoni abbiano sempre fatto il tifo per la figlia, non hanno mai fatto mistero delle loro preoccupazioni per la sua nuova storia d’amore. I due, infatti, temono che la ragazza possa soffrire come già accaduto in passato.

L’ex volto di Uomini e Donne si è nuovamente mostrata sicura del suo amore per l’ex tentatore di Temptation Island, scrivendo una lettera ai suoi genitori che è stata pubblicata su DiPiù: “Cari mamma e papà, quando sono uscita dalla casa del Grande Fratello Vip ho scoperto che mi avevate scritto delle lettere”.

Proseguendo nella lettera, la Codegoni ha aggiunto: “Ho letto che eravate felici per me, per la mia storia d’amore con Alessandro ma anche preoccupati, perché dopo aver sofferto tanto temevate che potessi vivere una nuova delusione. Allora, ho deciso di scrivervi anche io, per rassicurarvi e anche per dirvi di non preoccuparvi. Lasciatemi vivere tranquillamente la mia storia con Alessandro“.

Davanti a questi timori, Sophie Codegoni si è mostrata ancora una volta sicura della sua storia con Alessandro. L’ex gieffina ha infatti rassicurato i suoi genitori, ammettendo di aver ritrovato serenità e sicurezza proprio al fianco di Basciano:

“Ale e io vogliamo andare a vivere insieme e, in un futuro non troppo lontano, desideriamo dei bambini , una famiglia. Alessandro lo avete conosciuto, avete visto quanto è dolce, protettivo, un ragazzo unico e so che lo adorate, dunque state tranquilli”.