Sophie Turner difende gli attori di Stranger Things

Sophie Turner, star di Game of Thrones, si è scagliata contro alcuni fan che accusavano gli attori di Stranger Things di essere "senza cuore".

0
Sophie Turner con Millie Bobby Brown. Fonte Twitter

Essere delle star non è mai facile, soprattutto quando si è ancora piccoli. Lo sanno bene gli attori di Stranger Things, in particolare Finn Wolfhard, accusato da alcuni fan di essere senza cuore. L’interprete di Mike, al rientro nel suo hotel, non si è fermato a salutare tutti i suoi sostenitori; questo episodio ha fatto infuriare alcuni di loro. Sono stati pubblicati online alcuni filmati che ritraggono l’attore “senza cuore“.

Sophie Turner, star di Game of Thrones, conosce bene questa situazione (iniziò a recitare nella serie a 15 anni) e ha deciso di lasciare alcuni messaggi su Twitter a questi presunti fan.

In questo tweet, la Turner è sconvolta dal comportamento di alcuni adulti nei confronti dei “bambini di Stranger Things“.

Qui, invece, tende a sottolineare la parola bambino. Gli attori di Stranger Things arrivano al massimo ai 16 anni di età per cui sono considerati ancora dei ragazzini, nonostante la fama mondiale.

La giovane attrice è sconcertata da questo comportamento perché ritiene che prima di essere attori sono ragazzini in fase di crescita. Questo lei lo sa bene! Dopo il successo di Game of Thrones è dovuta crescere in fretta saltando molte tappe importanti della sua vita.

Siete d’accordo con Sophie?