Sousa sarà il dopo Sinisa, ha convinto Ferrero

0

Sousa per il dopo Mihajlovic che comunicherà il suo addio dopo la gara contro il Napoli, sua possibile destinazione.

Tra sette giorni sarà tutto ufficiale. Sinisa Mihajlovic ha deciso di lasciare la Sampdoria dopo aver perso qualsiasi possibilità di partecipare alla prossima Champions League. Il destino ha voluto che il suo addio sarà reso noto proprio dopo la gara con il Napoli, sua possibile destinazione a giugno.  Destino o casualità? Fatto sta che l’allenatore serbo lascerà il centro sportivo Gloriano Mugnaini di Bogliasco.

Il Patron Ferrero sembra aver superato le preoccupazioni della poca esperienza del nostro calcio dell’attuale allenatore del Basilea Paulo Sousa che si sta per liberare dal club svizzero.

Sono concentrato solo sulla mia squadra. Con il club ho altri due anni di contratto – commenta l’attuale tecnico del Basilea a Blick, ma non me la sento di promettere nulla. Nel calcio è sempre sbagliato fare promesse. Certamente è un motivo di vanto il fatto che si parli di me all’estero, un riconoscimento al lavoro svolto fino a questo momento e al grande campionato che stiamo disputando”.

CHI È PAULO SOUSA? – Sousa è nato il 30 Agosto del 1970 a Viseu in Portogallo. Cominciò la sua carriera di centrocampista nel Benfica, dove gioco dall’89’ all’93’. Nello stesso anno passò allo Sporting Lisbona dove restò per una stagione (1993-1994). Ha giocato due stagioni nella Juventus, lasciò i bianconeri per andare al Dortmund. Nel gennaio del 98’ tornò in Italia dove vestì la maglia dell’Inter e del Parma. Giocò in Grecia con il Panathinaikos e in Spagna con l’Espanyol. Nella sua carriera Sousa ha vinto due Champions League con la Juventus (1995-1996) e con il Borussia Dortmund (1996-1997) e uno scudetto con la Juventus nel 1994-1995.

Sousa ai tempi della Juventus
Sousa ai tempi della Juventus

Sousa con la Nazionale portoghese vinse i Mondiali Under-20 nel 1989. Giocò 51 partite con la maglia della Nazionale maggiore portoghese, esordendo il 16 gennaio 1991 in un’amichevole con la Spagna. Ha disputato Euro 96 e Euro 2000, fu convocato anche per il Mondiale del 2002 ma non disputò neanche una partita. Si ritirò dal calcio giocato  all’età di 31 anni.

Sousa inizia la sua carriera d’allenatore con il Queens Park Rangers di Flavio Briatore nel 2008, per poi essere esonerato a stagione in corso nel 2009. Per la stagione 2009-2010 è l’allenatore dello Swansea City FC, formazione che milita nella Football League Championship. Con la squadra gallese ottiene un settimo posto finale in campionato.

Il 7 giugno 2010 il Leicester City ha ufficialmente annunciato che Paulo Sousa sarà il prossimo allenatore della squadra per la stagione successiva. A settembre dello stesso anno, dopo poco meno di tre mesi, lascia la guida della squadra.

Il 15 maggio 2011 firma un triennale con il Videoton, club campione d’Ungheria, con il quale esce già al secondo turno dei preliminari di Champions League eliminato dallo Sturm Graz. L’8 gennaio 2013 annuncia le sue dimissioni dal club ungherese per motivi familiari.

Il 12 giugno 2013 viene ingaggiato dal Maccabi Tel Aviv, con cui firma un contratto biennale. Il 28 maggio 2014, dopo aver rescisso il contratto con il club israeliano, stipula un accordo triennale con gli svizzeri del Basilea.