Spari al Louvre: un uomo grida “Allah Akhbar”

0
Musée du Louvre
Musée du Louvre, foto di pixabay.com

Spari questo mattina al Musée du Louvre. Un uomo ha cercato di entrare nel centro commerciale del museo, il Carrousel, con una valigia (comportamento vietato per motivi di sicurezza) aggredendo dei soldati.

Il prefetto della polizia Michel Cadot ha spiegato che l’uomo aveva con sè due zaini in cui, però, non è stato rinvenuto alcun esplosivo. Secondo Le Figaro i militari aggrediti sarebbero quattro i quali hanno cercato prima di fermare l’uomo con tecniche di “corpo a corpo”,  ma poichè la situazione stava degenerando sono stati costretti ad aprire il fuoco. Sono stati sparati cinque colpi e l’aggressore è stato ferito all’addome ma è cosciente.

Sempre a quanto detto dal prefetto Cadot, l’uomo aveva con sè un machete e un coltello e si è scagliato contro i militari urlando “Allah Akhbar” (Dio è grande). Due dei soldati aggrediti sono stati feriti leggermente.

La polizia francese ha transennato tutta l’area circostante il museo e ha bloccato i turisti all’interno del Louvre. Per il ministro degli interni si tratta di “un fatto grave”. Secondo il premier francese Bernard Cazeneuve, che sta rientrando urgentemente a Parigi da una visita in provincia, “Si è trattato apparentemente di un attacco di natura terroristica”.

Successivamente è stata fermata una seconda persone con attegiamento sospetto anche se, per ora, sembra non abbia alcun legame con l’assalitore.