Dopo Spotlight arriva The Post di Spielberg con Streep e Hanks

0

L’anno scorso il film-inchiesta Spotlight è stato apprezzato molto e forse, influenzati leggermente dal successo riscontrato e dalla necessità di fare chiarezza su determinante vicende giornalistiche, Steven Spielberg e il suo staff hanno pensato di dare vita ad un’ altra pellicola: “The Post”.

Si racconterà, infatti, il ruolo del Washington Post che decise di sfidare la censura del governo statunitense pubblicando dei documenti segreti. Gli attori scelti per “The Post” sono Tom Hanks (quarta volta con Spielberg) e Meryl Streep (prima volta sia con l’attore sia con il regista). I due interpreteranno rispettivamente Ben Bradlee direttore del Post e il suo editore, Katharine Graham.

I documenti al centro della pellicola sono passati alla storia come “Pentagon Papers” e furono diffusi da Daniel Ellsberg (analista dell’esercito). Successivamente, fu arrestato e accusato di cospirazione, spionaggio e furto di una proprietà del governo. Nonostante gli svariati tentativi di Nixon di incriminarlo, le accuse caddero poichè lo scandalo Watergate fece luce sulle pratiche, poco ortodosse dello staff del presidente Nixon. Si tentò in tutti i modi di ostacolare e nascondere la verità ma nel momento in cui William Rehquist presentò il caso alla Corte Suprema non ci fu più nulla da fare: venne decretata la legittimità del Washington Post circa l’emissione dei Pentagon Papers.

the post
NBC News- Daniel Ellsberg accusato di spionaggio dal governo americano.

Se dovessimo contare e sommare tutti i premi, tra attori e regista, avremmo un numero alto di riconoscimenti. Pensate, solo per quanto riguarda gli Oscar, arriveremmo ad otto ma il talento e la capacità di racconto sono inquantificabili quando si parla di Spielberg, Streep ed Hanks. Le riprese de “The Post”, inizieranno a breve.

pentagon papers