“Sta arrivando la terza ondata, necessari sacrifici”: le parole di Conte e il nuovo DPCM stringente

0
Giuseppe Conte e Olivia Paladino, fonte: screenshot youtube

Sta arrivando in Italia un’impennata dei contagi dopo Gran Bretagna, Irlanda, Germania: non sarà facile, dobbiamo fare ancora dei sacrifici“, con queste parole al TG3, il presidente Giuseppe Conte ha messo in guardia gli italiani.

Si tratta di parole che anticipano scelte difficili per il Paese che comporteranno nuove e più stringenti limitazioni alla libertà personale degli italiani.

Il nuovo DPCM del Governo, infatti, prevede regole molto severe con la zona rossa che scatterà in maniera automatica con un indice Rt superiore a 1,25. Con un indice maggiore di 1, invece, ci sarà la fascia arancione.

La grande novità di questo ultimo decreto è la zona bianca. Scatterà in caso di indice Rt inferiore a 0,50 e quindi per le Regioni virtuose si ritornerà alla normalità, ovvero niente coprifuoco, apertura senza limiti per bar, ristoranti e tutte le attività commerciali e non, quali palestre e piscine. Nella zona bianca, inoltre, non ci sarebbe nessun limite allo spostamento. Si tratta, però, di una situazione che difficilmente si presenterà in Italia nei prossimi mesi.

La zona gialla del nuovo DPCM sarà rafforzata con il divieto di asporto ai bar dalle ore 18 (che vale anche in zona arancione e rossa) e il divieto di andare in un’altra Regione dello stesso colore. Inoltre, tutti i weekend saranno in zona arancione anche per le Regioni in zona gialla.