Star Wars: L’ascesa di Skywalker, Kylo Ren potrebbe ancora redimersi?

0
Star Wars Logo, Fonte Wikipedia

Qualche giorno fa, sempre in occasione del D23, è stato diffuso un “trailer” del prossimo capitolo di Star Wars, L’ascesa di Skywalker.

Abbiamo avuto modo di vedere nuove scene e ambientazioni, ma soprattutto una misteriosa versione dark di Rey (chiamata dagli utente del web Dark Rey, appunto).

Tuttavia il regista J.J. Abrams, il quale aveva già diretto il settimo capitolo prima di lasciare le redini della saga a Ryan Johnson, non si è soffermato sull’ultima intrigante sequenza del trailer, bensì sul personaggio di Kylo Ren.

Quest’ultimo, interpretato da Adam Driver, è il figlio di Han Solo e Leila, ed era uno dei villain di Star Wars: Il risveglio della Forza.

Dopo un forte dubbio sulla sua scelta di vita, espresso nel seguito Star Wars: L’ultimo Jedi, ha ceduto completamente al lato oscuro diventando il principale nemico della ribellione.

Non sembravano esserci più dubbi sulla sua natura malvagia, eppure Abrams non è di questa idea e la esprime puntando alle grandi capacità recitative di Adam Driver.

Dirò che con un attore come Adam Driver, non puoi mai limitare ciò che si può fare o meno. E dirò anche, senza parlare di redenzione o cose simili, che Adam è a dir poco straordinario in questo film. Ha portato questa cosa ad un livello completamente superiore, e non vedo l’ora che i fan possano ammirarlo. Sarà divertente.

Voi che ne pensate? Sarà davvero possibile una eventuale redenzione da parte di Kylo Ren, oppure Abrams gioca semplicemente con le nostre aspettative?