Stefan Bradl: “Sono molto contento di questa vittoria”

0

Felicità nel box Athinà Forward, soprattutto per Giovanni Cuzari, che piazza le sue Yamaha nel primo posto della categoria Open sia al GP d’Italia che al GP del Montmelò. Già nello scorso GP, quello d’Italia appunto, Loris Baz aveva sbaragliato i rivali conquistando il primo piazzamento nel mini mondiale delle Open. Questa settimana è toccato l’onore a Bradl che ha conquistato coi denti il risultato. Il pilota tedesco scattava dalla quinta casella e grazie al suo scatto felino al via è riuscito a raggiungere subito la top10 e con l’aiuto dei piloti caduti è riuscito a giocare in difesa contro Danilo Petrucci, superandolo, e chiudendo poi in ottava posizione. “E’ stata una gran gara e sono contento di questa vittoria. Per me è il primo centro tra le Open e sono davvero soddisfatto. Non era una situazione facile, ma abbiamo lavorato sodo e siamo riusciti ad essere consistenti in questo weekend. Il nostro pacchetto è sicuramente buono, anche il nostro potenziale e dobbiamo continuare in questa direzione anche ad Assen. Grazie a tutti i ragazzi del team per il loro lavoro”.

Elogi anche a Baz che ha vissuto una gara tutta in attacco conquistando la top15 con la tredicesima posizione.

Ad oggi il pilota francese è in lotta con l’attuale capo classifica Open Barberà che con il ritiro del GP di casa ha solo tre punti di vantaggio sul rivale.

Per il team di Cuzari le prime gare sono state difficili, un po’ perché Baz arriva dalla SBK, un po’ perché Bradl ha dovuto capire la Yamaha dopo tanti anni in Honda e un po’ per tutto il complesso che doveva imparare a lavorare in sintonia.

Adesso che questo scoglio è stato finalmente scavalcato sembra che le Ducati Open, Barberà in particolare, hanno un rivale molto più temibile delle Honda.