Studente afroamericano minaccia di uccidere 16 bianchi

0
Polizia Chicago

«A quel punto morirò uccidendo il maggior numero di poliziotti bianchi che posso. Questo non è uno scherzo. Voglio fare la mia parte per liberare il mondo dai demoni bianchi. Mi aspetto che facciate lo stesso». Con queste parole cominciava il video diffuso su un forum online da Jabari Dean, un video che dopo poche ore è scomparso magicamente dalla rete. Tuttavia, qualche occhio indiscreto ha letto la minaccia e ha avvertito l’Fbi.

Jabari Dean vuole vendicare il suo connazionale, Laquan McDonald, ucciso all’agente bianco della polizia di Chicago, Jason Van Dyke, quando era disarmato. Lo studente afroamericano di 21 anni ha deciso di ammazzare 16 bianchi, uno per ognuno dei proiettili con cui è stato ucciso Laquan. L’attentato è stato programmato per lunedì mattina alle 10. Appena scoperta l’entità della minaccia, L’Fbi ha ordinato all’università di Chicago di sospendere le lezioni. Jean voleva colpire i “demoni bainchi” proprio la mattina dopo la scarcerazione dell’agente Jason, liberato grazie al pagamento di una cauzione di 1.5 milioni di dollari.  La minaccia è stata annientata e Jabari Dean arrestato, ma il problema della nascosta e anziana guerra civile tra uomini che si sentono differenti tra loro persiste.