Sudafrica: dopo il primo intervento di riduzione al pene, il primo trapianto al mondo

0

Dopo il primo intervento di riduzione al pene di un diciassettenne in Florida, il primo trapianto al mondo. Nel primo caso il ragazzo aveva un pene troppo grosso per svolgere le varie attività quotidiane e con il suo 18 centimetri per venticinque di larghezza non riusciva neanche a indossare l’intimo, ne a fare sport, figuriamoci ad avere rapporti sessuale. In questo caso ,invece, l’intervento è durato nove ora su un paziente di ventuanni al quale l’organo era stato amputato dopo una circoincisione. Non è raro infatti nel Sudafrica che i giovani ragazzi perdano l’uso del pene in seguito alla circoincisione ed a operazioni riuscite male. Ma con un’operazione di nove ore, un intervento si può dire che passerà alla storia, è stato fatto il primo trapianto al mondo di pene presso il Tygerberg Hospital di Cape Town, in Sudafrica. L’organo trapiantato è stato prelevato da un donatore deceduto. Il Professor Frank Grawe, che ha fatto parte dell’equipe, si è detto soddisfatto del successo anche perché c’è voluto l’intervento di un’intero staff di chirurghi per ricostruire nervi e vasi sanguigni. Inoltre si prospettava un recupero di due anni, invece il ragazzo, ha recuperato le sue funzionalità dopo appena tre mesi di riabilitazione. E adesso potrà fruttare il suo nuovo organo.