Svegliati Lazio! Puoi cambiare una stagione

0

Dopo i fallimenti di Fiorentina e Napoli, l’unica squadra rimasta a rappresentarci in Europa League è la Lazio di Stefano Pioli, che stasera sarà impegnata nell’insidiosa sfida con lo Sparta Praha, valida per l’andata del secondo turno a eliminazione diretta della competizione.

UNA STAGIONE DELUDENTE – I biancocelesti non stanno attraversando un buon periodo, specialmente in campionato: un solo punto nelle ultime tre gare. Troppo poco per la squadra che l’anno scorso ha raggiunto il terzo posto mostrando qualità, quantità e grande spirito di squadra. Le ambizioni odierne sono pressoché nulle dato che sono ben 13 i punti che separano la Lazio dal quinto posto occupato dall’Inter, condizione minima per raggiungere l’Europa. La squadra ha deluso una città intera. I biancocelesti infatti sono subito usciti dalle lotte per le posizioni più ambite ritrovandosi ora in una zona ‘amorfa’ della classifica, dove si è a distanza di sicurezza dalla lotta per la retrocessione ma si è anche troppo distanti per cercare di dar fastidio alle big del nostro campionato.

UNA CHANCE DA COGLIERE AL VOLO Ma come abbiamo detto in precedenza, la Lazio è l’unica a ritrovarsi ancora in Europa League, nonostante fosse la formazione più sfavorita a tale permanenza. A tal riguardo l’urna di Nyon è stata benevola riservando agli uomini di Pioli lo Sparta Praha,  anzichè squadre come il Borussia Dortmund e il Liverpool che, con tutto il rispetto per i ciechi, sono di altra categoria. Candreva e compagni hanno quindi l’opportunità di dare maggior smalto ad una stagione che, fino a questo a momento, è stato un completo buco nell’acqua. Sarà necessaria quella grinta vista nelle sfide contro il Galatasaray per cercare di segnare quante più reti possibili in modo chiudere già il discorso qualificazione. Anche se la squadra non riuscirà poi ad andare avanti nella competizione, a causa di impegni al di fuori della propria portata, ha comunque il dovere di dare il massimo e fare bella figura.

Siamo solo a Marzo, e la Lazio può ancora dare un senso alla propria stagione.