Tarallo-mania: gli abbinamenti dalla A allo… Za’atar

0

Se gli affezionati alla ricetta tradizionale del tarallo, che prevede solo l’impiego di farina, acqua, sale, olio fanno una concessione solo ai semi di finocchio, i golosi più avventurosi apprezzeranno le nuove proposte di Fiore di Puglia, azienda leader del settore. Insoliti sapori che, come suggerisce Domenico Marcone, chef di Al Mulo Cojone di Corato (Ba), danno un tocco in più alle pietanze.

Acciughe. I taralli aromatizzati alle acciughe possono trasformarsi in cucchiaini fragranti che affonderanno in morbidi formaggi caprini da presentare in distinte coppette agli ospiti. Oppure basta adornare il tarallo con tocchi di formaggio e farlo diventare uno squisito finger food.

Aglio e peperoncino. Coi Targrissì al gusto di aglio e peperoncino uniti a battuto di gambero rosso, secondo chef Marcone, si farà un figurone. Serviteli in una coppetta con sottopiatto dai colori solari, come si addice agli aperitivi d’estate.

Bacon. Gli snack aromatizzati al bacon, secondo chef Marcone, sono un ottimo complemento all’uovo in camicia. Per prepararlo, è sufficiente riempire un tegame grande e largo con acqua in cui saranno versati 10 grammi di aceto di vino bianco e sale grosso. Quando il sale si sarà sciolto e poco prima della fase di ebollizione, abbassare la fiamma e creare un vortice con un cucchiaino. Rompere l’uovo in una coppetta e versarlo al centro del vortice. Lasciare cuocere per 2 minuti senza mescolare. Usando una schiumarola a trama fitta, prelevare l’uovo e adagiarlo su un piatto. Rompendo la “camicia”, si troverà il tuorlo liquido in cui intingere lo snack al bacon.

Barbecue. Per lo chef Marcone sarà festa di sapori forti l’abbinata Tozzetti al barbecue- tartare di carne.

Olive. I Tricioli alle olive si armonizzano con la leggera tartare di tonno aromatizzata al limone e condita con olio extravergine di oliva.

Pizza. Sole e allegria nell’abbinata Targrissì alla Pizza- melanzana ripiena. All’interno dell’ortaggio (che è meglio consumare in estate, la stagione adatta per il raccolto), mettere un ripieno di uova, formaggio, mozzarella e pomodoro. Sulla farcia sbriciolare i Targrissì e grigliare.

Rosmarino. Profuma di Mediterraneo l’abbinata Targrissi al rosmarino- patate al forno. Piatto sontuoso e veloce.

Salsa Indiana. Chef Marcone suggerisce di accompagnare gli straccetti di carne di vitello coi Tagrissì alla salsa indiana per una magnifica esperienza sensoriale.

Tartufo. I Targrissì al tartufo esalteranno la stracciatella di burrata da raccogliere con forchettine.

Za’atar. Lo za’atar è una miscela di timo, sesamo e sommacco, frutto rosso bruno tipico dell’area mediorientale. Gli snack aromatizzati con questa versatile miscela profumata sono ottimi per accompagnare il salmone in crosta di patate.