Tegola sulla stagione della Roma

0

Sembra non conoscere fine il calvario di Kevin Strootman. Il giovane centrocampista olandese non rientra dal lungo infortunio che lo sta costringendo fuori dal campo. E le ultime notizie parlano di un terzo intervento chirurgico a cui deve sottoporsi. Intervento che, inevitabilmente, prolungherà il rientro del giocatore, che quindi dovrà sacrificare un’altra stagione. Strootman forse è stato il vero artefice, insieme a Benatia e Gervinho (uno per reparto) del successo della prima stagione di Rudi Garcia alla Roma. Tolti loro tre (per infortunio, per cessione o per latitanza dal gioco del calcio), la Roma è tornata ad essere sì un’ottima squadra, ma non capace di esprimere un gioco così affascinante com’era quando c’era Strootman in campo. L’olandese non forniva solo qualità e determinazione a centrocampo, ma anche la grinta umana, quegli attributi che troppo spesso sono mancati negli spogliatoi giallorossi. Complice una mediocrità impressionante delle rivali anche lo scorso anno la Roma è riuscita comunque a conquistare il secondo posto. Ma già nella prima giornata di campionato, nonostante gli innesti di Szczesny, Salah e Dzeko (più Falque), la Roma ha mostrato tutta la sua povertà di gioco, allarmando più di qualcuno sulle sorti di questo campionato. Strootman, a meno di miracoli, verrà meno anche quest’anno alla causa giallorossa. Ciò, molto probabilmente, porterà la Roma, nella persona di Walter Sabatini, ad intervenire sul mercato anche per il ruolo di centrocampista lasciato vacante dallo sfortunato Kevin Strootman.