Telebiella tra passato e futuro

0
telebiella

Telebiella è stata la prima televisione privata nella storia che riuscì a sfidare, quarantacinque anni fa, l’assoluto strapotere della Rai (servizio radiotelevisivo italiano). Il suo inventore Giuseppe Sacchi detto Peppo Sacchi, sempre avanti sui tempi, oggi, punta tutto su Internet.telebiella

A proposito della causa motivazionale che lo ha spinto ad aprire e incominciare l’avventura di Telebiella, Peppo Sacchi ha dichiarato: “Le motivazione furono tante. Più di tutti mi “rovinarono” i film di Frank Capra dove i giornalisti dicevano la verità ed erano degli eroi. Ero bambino e pensavo che fare informazione fosse bellissimo. Una “maledizione” che mi presi da piccolo e che mi porto ancora oggi, dietro. Fu la necessità di riempire quegli spazi che la “tv generalista” non aveva a farmi imbarcare nell’avventura. Le notizie locali, gli artisti e gli avvenimenti avevano diritto di usare quel mezzo come i cittadini di fruirne. Oggi, ci sono i social ma all’epoca avevamo due canali Rai, la Svizzera, Capodistria e Montecarlo per chi li vedeva o poteva vederli”.

Oggi, quindi, è il compleanno di questa televisione e di tutta una generazione nata di conseguenza. Telebiella resta sempre innovativa e lungimirante, anche se ha avuto qualche complicazione, dal momento che il fondatore, non ancora in pensione nonostante abbia 83 anni, ha deciso di trasmettere su Internet attraverso il sito: www.telebiella.it. Questo sito è dedicato ai piemontesi sparsi in tutto il mondo. Nel racconto della sua decennale esperienza ha sottolineato che ha scoperto parecchi personaggi divenuti poi, delle star del piccolo schermo come uno dei conduttori di “Striscia La Notizia”, Ezio Greggio ma ha detto che in molti l’hanno aiutato e sostenuto. Tra tutti spiccano i nomi di Enzo Tortora e Bruno Lauzi, uomini di televisione davvero importanti.

telebiella

Infine, sulla televisione dei nostri tempi ha esposto un parere nè negativo nè positivo, ovvero indifferente perchè non si progetta, non si sperimenta, non si crea e non si avanza ma anzi, si tende a riproporre ciò che ha fatto la storia della televisione stessa.

telebiella