Terremoto Ischia, su Booking un quarto delle strutture è libero (con forti sconti)

0
booking terremoto ischia

Due premesse:

  1. I nomi degli alberghi che menzioneremo sono puramente a titolo simbolico ed esemplificativo senza alcun intento pubblicitario.

2. Stando a quanto ci risulta, la “psicosi terremoto Ischia” non ha alcun senso: a essere coinvolto principalmente è il comune di Casamicciola Terme, situato sì nell’isola di Ischia ma quest’ultima comprende ben 6 comuni (Comune di Barano d’Ischia, Comune di Forio, Comune di Ischia, Comune di Lacco Ameno, Comune di Serrara Fontana e, appunto, Comune di Casamicciola Terme). Numerose strutture ricettive, infatti, non hanno ricevuto danni né lesioni e, quindi, proseguono la propria attività. E, ad oggi, non c’è ancora nessun collegamento tra il presunto abusivismo edilizio, i crolli e il terremoto.

Detto ciò, passiamo al dunque. Dopo che numerose persone hanno letteralmente preso d’assalto i traghetti e aliscafi per tornare a casa e tante altre hanno disdetto, abbiamo provato a cercare su Booking – il maggior portale di prenotazione turistica – un alloggio per Ischia nel week end compreso tra sabato 26 e domenica 27 agosto. Ebbene, nel momento in cui si scrive (24 agosto ore 00.30) soltanto il 75% delle strutture ricettive sono complete: un dato molto basso di questi tempi, considerando che – ad esempio – a Capri sono ben il 92%. Ciò ha fatto sì che hotel e SPA praticassero offerte davvero convenienti: si va dall'”Hotel Parcoverde Terme” (4 stelle) che offre una camera singola standard a 50€ all'”‘Albergo Della Regina Isabella” (5 stelle) che per una camera matrimoniale – prezzo “Genius” – passa da 517€ a 465,30€. L'”Hotel Myage” (4 stelle), a Casamicciola Terme, passa da 144€ a 84€.  Infine, l'”Albergo Terme Villa Svizzera” (4 stelle) di Lacco Ameno ha ottenuto il badge di Booking “Offerta valore”: camera singola a 68€. Ci scusiamo per altri hotel non menzionati ma, di occasioni, ce ne sono davvero tantissime.

Del resto, l’isola è meravigliosa, le attività proseguono regolarmente, grandissima parte delle strutture ricettive non ha subito danni ingenti. Perché rinunciare a una vacanza in un posto invidiato da tutto il mondo?