Il terrore colpisce ancora a New York

0

Queste sono ore di tensione negli Stati Uniti dove la minaccia del terrorismo si è tornata a presentare. A New York sono state ritrovate varie bombe dopo l’ordigno esploso sabato sera. Alle 18.30( mezzanotte e mezza in Italia) l’esplosione c’è stato nel centro della Grande Mela: a Times Square. Fortunatamente la strage è stata evitata.

L’ordigno ritrovato era costruito artigianalmente e vicino al luogo dove era stato posizionato la polizia ha scovato anche un Suv al cui interno vi erano propano, benzina, fili e cavi elettrici.

Dopo di questa bomba ne sono state ritrovate altre 7, sparse nella città di New York, ma anche nel New Jersey. Intanto le persone che per il momento sono sotto arresto sono 5, fermate sull’autostrada con a bordo una serie di armi.

Oggi è stato compiuto l’ennesimo arresto, dopo una sparatoria avvenuta in New Jersey in cui due poliziotti sono rimasti feriti. Colui che sparava, Ahmad Khan Rahami è considerato il principale sospettato per gli ordigni ritrovati sia nello zaino alla stazione della cittadina statunitense che di quelli che sabato sera a Manhattan hanno causato 19 feriti.

Il giovane è un naturalizzato americano originario dell’Afghanistan, immigrato di seconda generazione. In questa maniera il terrore ritorna a sorgere nei cuori degli americani, che dall’11 settembre del 2001 non hanno trovato più un attimo di pace.

Nel frattempo l’Isis ha rivendicato un altro attentato avvenuto sempre in questi giorni però in Minnesota. A quanto pare un uomo armato di coltello ha ferito 8 persone all’interno di un Centro Commerciale. In seguito, all’arrivo della polizia, è stato colpito e ferito gravemente, tanto da morire pochi minuti in seguito al colpo. Invece, a quanto pare, per il momento, non vi sono dichiarazioni da parte dello Stato Islamico per gli ordigni ritrovati o fatti esplodere.

Il sindaco di New York inizialmente aveva evitato di parlare direttamente di terrorismo di matrice islamica, ma purtroppo a quanto pare la storia si ripete ancora.