Terrore in Germania, furgone sulla folla a Munster: morti e feriti

3 vittime e circa 30 feriti di cui 6 gravi. Suicida l'uomo alla guida, un 49enne tedesco con problemi psichici

0
Foto da Wikipedia

Terrore e sangue in Germania, dove questo pomeriggio nella città di Munster un furgone si è lanciato sulla folla nei pressi della piazza Kiepenker, nel centro storico, uccidendo diverse persone e ferendone molte altre.  Un primo bilancio conta 3 vittime accertate e circa 30 feriti, di cui 6 in pericolo di vita.

Morto anche l’uomo alla guida del furgone, che dopo aver lanciato il veicolo sui passanti e sui clienti dei tavoli all’aperto di un ristorante si è ucciso sparandosi alla testa. La polizia ha isolato la zona e invitato tutti a non avvicinarsi.

Le autorità e le Forze dell’ordine hanno inizialmente gestito la situazione come un attentato terroristico ma, stando ai primi accertamenti, l’autore dell’attacco era un cittadino tedesco di 49 anni già noto per problemi psichici. Per gli inquirenti non ci sarebbero dunque indicazioni circa la matrice terroristica del folle gesto.

Poco dopo l’attacco, i media stranieri riportavano la notizia che la polizia sarebbe stata sulle tracce di due complici dell’attentatore, ma ulteriori  aggiornamenti hanno smentito tali informazioni.

Una coincidenza senz’altro singolare è che l’episodio si verifica a un anno esatto dall’attentato terroristico a Stoccolma dalle dinamiche molto simili a quelle avvenute a Munster: il 7 aprile 2017, infatti, un furgone piombò nell’area pedonale della capitale svedese uccidendo 5 persone. Gli investigatori tedeschi stanno al momento valutando la possibile connessione tra i due episodi.

Il sindaco di Munster, Markus Lewe, ha espresso cordoglio per quanto accaduto. “Tutta Munster piange per questo orribile incidente. La nostra vicinanza va ai familiari delle persone uccise, mentre auguriamo ai feriti una pronta guarigione”, ha dichiarato Lewe.