“The Murder of Nicole Brown Simpson”: la tragedia da un angolo diverso

0
themuderofnicole-youtube
The Murder of Nicole Brown Simpson. Fonte screen youtube
The Murder of Nicole Brown Simpson è un film del 2019 diretto da Daniel Farrands.
Il film segue gli ultimi giorni di vita di Nicole Brown Simpson, l’ex moglie di OJ Simpson.
Negli ultimi anni vi sono stati documentari o rivisitazioni televisive del tragico omicidio di Nicole Brown Simpson nel giugno 1994.
Nel 2016 l’assassinio della donna è stato l’oggetto della serie antologica American Crime Story di Ryan Murphy.
A differenza degli adattamenti precedenti, il film di Farrands seguirà il punto di vista della vittima e non si concentrerà molto su OJ Simpson.
Simpson è stato indagato per l’omicidio dell’ex moglie ma in seguito è stato scagionato dalle accuse. Nonostante l’ipotesi più probabile sia quella della colpevolezza di Simpson la verità sulla morte di Nicole Brown Simpson è ancora un mistero.
In The Murder of Nicole Brown Simpson la donna è interpretata da Mena Suvari.
Taryn Manning ed Agnes Bruckner interpretano rispettivamente Faye Resnick e Kris Jenner.
Un altro elemento distintivo della pellicola di Daniel Farrands è che invece di interrogarsi sul coinvolgimento di OJ Simpson esplora l’ipotesi che Nicole Brown Simpson e Ron Goldman possano essere stati uccisi da Glen Edward Rogers, conosciuto come il “Cross Country Killer”.
Nel documentario del 2012 My Brother the Serial Killer, Clay Rogers ha affermato che il fratello Glen avesse confessato l’omicidio di Nicole e Ron. Rogers ha dichiarato che OJ Simpson gli ordinò di introdursi in casa per rubare dei gioielli a ogni costo. Rogers affermò che Simpson non parlò però di omicidio. Le dichiarazioni di Rogers non ebbero un seguito legale. Attualmente Rogers si trova nel braccio della morte in Florida, in attesa di essere giustiziato.
Nick Stahl, conosciuto principalmente per aver preso parte alla serie Carnivàle, veste i panni di Glen Rogers.
The Murder of Nicole Brown Simpson uscirà nelle sale statunitensi e su VOD a gennaio 2020.