Tifosi Bari furiosi con De Laurentiis: “Ma come si permette? È tutta colpa del Napoli!”

0
Aurelio De Laurentiis e l'ammutinamento, fonte Flickr
Aurelio De Laurentiis chiamato a rispondere all'ammutinamento degli azzurri, fonte Flickr

Aurelio De Laurentiis è sicuramente un imprenditore italiano con l’occhio lungo. Dopo aver acquisto ormai 15 anni fa la SSC Napoli portandola ai massimi livelli internazionali, lo scorso anno la famiglia del presidente ha comprato il Bari per cercare di fare lo stesso. Fino a questo momento, però, i tifosi baresi sono abbastanza insoddisfatti.

Dopo un inizio di stagione non proprio esaltante, la famiglia De Laurentiis ha deciso di esonerare l’allenatore e mettere sotto contratto Vivarini. Questo il comunicato ufficiale: “a SSC Bari rende noto l’accordo biennale tra la Società biancorossa e il tecnico Vincenzo Vivarini che assumerà l’incarico di Responsabile Tecnico della Prima Squadra”.

Vivarini, nato ad Ari, provincia di Chieti, il 2 gennaio ’66, dopo una carriera da attaccante, sceglie di allenare nei primi anni 2000, collaborando con il tecnico Maurizio Sarri allora guida del Pescara. Da allenatore in prima, nella stagione 2009-10, conquista una insperata promozione dalla D alla Lega Pro Seconda Divisione con il Chieti chiudendo al 6° posto alla prima tra i professionisti”.

La decisione di prendere Vivarini, però, non è andata giù ai tifosi del Bari, i quali hanno criticato Aurelio De Laurentiis e la sua famiglia: “Ci sta prendendo per la succursale del Napoli“, scrive Enrico F. Mauro I. aggiunge: “Ma come si permette? Non saremo mai al top per colpa del napoli!“.

E, i tifosi, sembrano aver ragione. Non tanto per la scelta dell’allenatore, ma per il fatto che il Bari, almeno con la famiglia De Laurentiis, non potrà mai approdare in Serie A. Le regole italiane, infatti, vietano l’approdo nella massima divisione di club dello stesso proprietario.