Tiki Taka, Mughini racconta: “Ho pagato 22mila euro ad un arbitro”

0
Risultati e statistiche calcio ecco come essere sempre aggiornati
Fonte foto: pixabay.com - besteonlinecasinos

Nelle ultime ore a Tiki Taka, trasmissione calcistica in onda su Italia Uno e condotta da Pietro Chiambretti, l’opinionista Giampiero Mughini ha svelato un interessante retroscena risalente ad anni addietro.

Ecco il suo intervento avvenuto negli studi della trasmissione televisiva: “Io ho pagato 22mila euro ad un arbitro per aver definito il suo arbitraggio diabolico. Peggior arbitraggio della storia del calcio. Io e Mediaset abbiamo pagato 22mila euro. C’è poi sui social gente che augura il tumore e la fanno franca. Ma come si fa?”

Una esternazione amareggiata che fa riferimento ad un episodio che però rimane ignoto. Difficile risalire alla partita incriminata ma la sostanza delle cose non cambiano. Le parole di Mughini confermano in maniera netta come ormai in televisione e sui social network ogni parola possa essere estrapolata ed usata in ambito giuridico.

Ecco allora che l’opinionista è stato costretta a risarcire l’arbitro, di cui non è stata resa nota l’identità, per ben 22 mila euro. Neanche per un insulto tra l’altro, solamente per aver definito l’arbitraggio ‘diabolico’.

Un accaduto che lascia pensare a quanto il mondo sportivo possa risentire dei media e viceversa, e quanto alcune parole possano far male e/o provocare conseguenze da entrambe le parti.