Timothée Chalamet sarà Bob Dylan per James Mangold

0
Timothée Chalamet
Fonte: Google immagini contrassegnate per essere riutilizzate

La Fox Searchlight Pictures ha confermato che sarà Timothée Chalamet ad interpretare Bob Dylan nel biopic intitolato provvisoriamente Going Electric. Il film, diretto da James Mangold, racconterà della discussa svolta elettrica del cantautore folk, consacrata dalla storica esibizione al Newport Folk Festival il 25 luglio 1965: in quell’occasione Dylan utilizzò per la prima volta strumenti elettrici, da qui il titolo del film, destando non poche proteste dal pubblico abituato alle sue sonorità acustiche.

Chalamet, ora al cinema con Piccole donne di Greta Gerwig, si aggiunge così a Cate Blanchett, Richard Gere e Christian Bale che avevano già ricoperto il ruolo di Dylan nel film Io non sono qui (2007) di Todd Haynes. Non è ancora definito se l’attore candidato all’Oscar per Chiamami col tuo nome canterà in prima persona i brani della leggenda del rock ma, riporta Deadline, starebbe già prendendo lezioni di chitarra per familiarizzare con lo strumento in vista delle riprese.

James Mangold non è nuovo al biopic musicale, nel 2005 diresse e co-scrisse Quando l’amore brucia l’anima – Walk the Line, che ripercorre la vita e la carriera di Johnny Cash, opera vincitrice di un Golden Globe, che valse l’Oscar alla migliore attrice a Reese Witherspoon nel ruolo di June Carter Cash e una nomination a Joaquin Phoenix.

Lo stesso Dylan sta collaborando in prima persona alla realizzazione del progetto che vede tra i produttori Jeff Rosen, suo storico manager.

Chalamet prenderà parte alle riprese da fine maggio, essendo fino ad allora impegnato all’Old Vic di Londra per le repliche di 4000 miles di Amy Herzog. Going Electric, in uscita nel 2021, potrebbe rappresentare un’importante conferma per la carriera del giovane e richiestissimo attore, in particolare visto il successo di pubblico e critica dei recenti biopic musicali dedicati ai leggendari Queen (Bohemian Rapsody, 2018) e a Elton John (Rocketman, 2019).