Torino, ag. Praet: “Il Napoli lo voleva ma poi andò al Leicester”

0
Tifosi allo stadio, Riapertura degli stadi
Stadio San Paolo, Fonte Wikipedia

Terminata la pausa delle nazionali, finalmente torna in campo la Serie A. Il Napoli questo fine settimana sarà impegnato tra le mura amiche dello stadio Diego Armando Maradona domenica alle 18:00 contro il Torino.

Si tratta di un impegno importante e ostico. I granata di Ivan Juric infatti sono alla ricerca di continuità di gioco e di identità. Il tecnico croato inoltre ha già dimostrato in passato di saper fare molto male al Napoli all’occorrenza.

Nelle ultime ore in esclusiva ai microfoni di CalcioNapoli24 TV, nel corso della trasmissione sportiva “Calcio Napoli 24 Live”, è intervenuto Martin Riha, agente del centrocampista belga del Torino Dennis Praet. Ecco le sue parole.

“Che match sarà Napoli-Torino? Il Napoli ha iniziato molto bene, ma il Toro ha mostrato qualità nelle ultime partite e darà vita ad un bel match: tutte le volte che finisce la sosta per le nazionali, non sai mai cosa può finire. Non sarà un match solo bello, ma anche molto importante”.

Come sta Dennis? Fino a quando non s’è fatto male, ha giocato bene mostrando le sue qualità. Io spero possa tornare il prima possibile, ma tornare in Italia rappresenta per lui anche una possibilità per ricominciare la sua carriera dopo il Leicester. Abbiamo cercato una soluzione durante l’estate, ed il campionato italiano per me è il torneo dove può esprimere tutte le sue qualità”.

Giocherà contro il Napoli? Non lo so, è top secret (ride, ndr), non ve ne posso parlare perché decide lo staff tecnico. Sta recuperando dall’infortunio, non so se sarà già disponibile agli ordini di Ivan Juric. Non me lo aspetto dall’inizio, vedremo”.

Un passato al Napoli? Se ne parlò prima del suo trasferimento al Leicester, il Napoli lo cercò ed era interessato, ed io ebbi modo di discuterne con il club. Non c’erano particolari problemi, il Leicester semplicemente fu molto più deciso nel concretizzare”.

Giocare la Champions con il Napoli? Gli farebbe piacere giocare la Champions League, ovviamente, ma per ora è contento al Torino. Adesso è concentrato per dare il massimo per il Toro, per portarlo in alto in classifica, ed è un club ambizioso. Vedremo cosa succederà nei prossimi cinque-sei mesi”.