Torino, due falsi allarmi bomba

0
Torino

Nella giornata di oggi a Torino si sono verificati due allarmi bomba fasulli. Il primo è avvenuto in mattinata: un uomo ha chiamato al 112 affermando che dopo  un’ora e mezza sarebbe scoppiata una bomba alla Mole Antonelliana, monumento simbolo della città e sede del Museo Nazionale del Cinema. I Carabinieri hanno subito evacuato la zona, ma le bonifiche eseguite hanno dato un esito negativo.  Gli inquirenti intanto hanno individuato la cabina da dove era partita la telefonata anonima e sono già stati eseguiti gli accertamenti dattiloscopici e di dna per capire l’identità del mitomane, per i risultati, però, bisogno attendere un paio di giorni.

Dopo poche ore scoppia il secondo allarme bomba, questa volta nel centro commerciale ‘Le Gru’ a Grugliasco.  La dinamica è la stessa: il telefono del 112 squilla, un uomo parla e avverte che entro un’ora e mezza ci sarebbe stata un esplosione alla Gru. Tuttavia in questa circostanza, i militari hanno deciso di non evacuare il centro, e hanno effettuato fino alle 15.15 alcuni controlli e bonifiche in borghese, con la massima discrezione per non destare il panico tra la folla. Probabilmente le due chiamate sono state effettuate dalla stessa persone, infatti entrambe provengono dal quartiere Mirafiori, che confina con il Lingotto.

La vicenda è stata commentata dal direttore del Museo Nazionale del Cinema, Alberto Barbera,«Non intendiamo cedere al ricatto del terrore, facendo il gioco di chi intende alimentare una strategia fondata sulla paura. Nello stesso tempo faremo tutto quanto in nostro potere per non far correre rischi di sorta alle migliaia di visitatori che ogni giorno affollano il Museo».