Torna House of Cards 4 e Frank Underwood scende in campo

0
House-Of-Cards-Season-4

House of Cards 4 arriverà a Marzo e intanto Frank Underwood  si candida attraverso il profilo Twitter, per le elezioni del 2016. Il primo spot della nuova stagione è stato trasmesso durante il dibattito tra i candidati alle primarie repubblicane per la Casa Bianca. house of cards

È così che, ieri sera, gli spettatori americani, che guardavano il dibattito tra i candidati repubblicani per la Casa Bianca, hanno avuto questa piccola sorpresa. Infatti,  durante un’interruzione pubblicitaria è stato trasmesso un video che aveva tutta l’aria di essere uno spot elettorale, con tanto di veterani rientrati dal fronte e bambini che agitano la bandiera americana ma fin qui nulla di strano, se non fosse che il candidato questa volta era Frank Underwood, il protagonista della serie House of Cards.

Netflix, si è affidata a Frank Underwood, interpretato da Kevin Spacey, oltre che ad una platea d’eccezione considerati i livelli di ascolto che registrano i dibattiti televisivi, per l’annuncio della quarta stagione della serie, con tanto di data di inizio: il 4 marzo 2016. Assieme al video è stato lanciato anche il sito dedicato www.fu2016.com, in cui si può sostenere la campagna elettorale del candidato Underwood, con tanto di spille e banner di supporto.

fu2016

Per i fan della serie che hanno già visto la terza stagione, c’è anche una piccola conferma di quello che si è potuto intuire nelle ultime puntate trasmesse finora. Le indiscrezioni e le anticipazioni però, provengono dal sito stesso della serie. Infatti bisogna fare attenzione. Nel menù del sito Fu2016.com, c’è la voce che rimanda alle informazioni su Claire Underwood, la first lady che alla fine della terza stagione decide di abbandonare il marito-presidente. Cliccando sulla voce del menù si apre una pagina di errore, che ha tutta l’aria di essere un’anticipazione: “404 – Claire not found”.

E in Italia? Ancora sconosciuta la data di uscita italiana della stagione, che non sarà trasmessa su Netflix dal momento che i diritti sono stati acquisiti da Sky prima del lancio della piattaforma di streaming nel nostro Paese.