Trono classico: la sorprendente dichiarazione di Manuel Galiano

0
Uomini e Donne. Il trono
Uomini e Donne. Il trono. Fonte: google immagini contrassegnate per essere riutilizzate

Il trono di Giulia Cavaglià sembra essere sempre più indirizzato verso la fine. Anche se è difficile capire per chi tra i due corteggiatori, Manuel Galiano e Giulio Raselli, sarà la scelta e quindi il prediletto della ragazza che sceglierà quello che potrebbe essere l’uomo della sua vita.

Trono classico: la segnalazione di Manuel

La settimana scorsa è andata in onda la puntata nella quale il corteggiatore di Giulia, Manuel veniva accusato dalla stessa tronista di aver passato una serata in discoteca e di aver baciato una ragazza. Ad incastrare il ragazzo è stata una foto nella quale però sembrerebbe che il giovane corteggiatore stesse solo abbracciando ingenuamente la ragazza al suo fianco. Infatti si è poi giustificato sostenendo che si trattasse di una sua cara amica di Milano.

La seconda segnalazione, però, riguardava un presunto corteggiamento da parte di Manuel ad un’ex corteggiatrice del programma: Maggie. Quest’ultima, tra l’altro, amica di Giulia stessa. Anche in questo caso Manuel ha sostenuto che non fosse vero ciò di cui era stato accusato, ribadendo di non averci mai provato con la ragazza. Alla fine la tronista ha deciso di credergli. Ma la puntata non si è conclusa nel migliore dei modi: Manuel è comunque uscito dallo studio in seguito alla scelta di Giulia di voler ballare con l’altro corteggiatore Giulio dopo che lui stesso le aveva chiesto di ballare.

Trono classico: la dichiarazione di Manuel per Giulia

Nei giorni scorsi Manuel aveva condiviso sui social una canzone d’amore. Ve ne abbiamo parlato (qui) proprio perché ci era sembrato che il ragazzo si riferisse alla tronista Giulia. Ora ne siamo certi: la dedica è per lei e mostra un vero e proprio innamoramento. Queste le parole condivise dal ragazzo: “Io non capisco però mi fa bene. Fumiamo e ti bacio, mi sento me stesso. Anche se è dentro ci penso lo stesso. Dentro ho paura perché io ti ho vista da prima. Ma tu hai paura perché non sai amare. Nessuno ti tratta come ti tratto perché ti disegno su un foglio A4. Ho iniziato ad amarti quando amavi gli altri. Forse dovevo capire da subito. E io ti seguivo, tu seguivi gli altri. Ti concedevi, io fermo, fra’ pub. Banchetto col rospo che ho in gola. Aspetterò il prossimo qua in zona. Forse lo conosco e non voglio pensarci“.