sabato, Luglio 13, 2024
HomeSpettacoloCinemaTutte le differenze tra il libro e il film di Orgoglio e...

Tutte le differenze tra il libro e il film di Orgoglio e Pregiudizio

 

“E’ cosa ormai risaputo che uno scapolo in possesso di un vistoso patrimonio abbia bisogno soltanto di una moglie. Questa verità è così radicata nella mente della maggior parte delle famiglie che, quando un giovane scapolo viene a far parte del loro vicinato – prima ancora di avere il più lontano sentore di quelli che possono essere i suoi sentimenti in proposito – è subito considerato come legittima proprietà di una o dell’altra delle loro figlie.” Orgoglio e Pregiudizio.

La Austen scegli di iniziare il suo libro con una premessa, mette in guardia i lettori sul carattere irrompente della signora Bennet e ne “giustifica” le azioni, perché “Di cosa deve preoccuparsi una madre di cinque figlie se non del matrimonio?”.

Seppure il romanzo sia considerato da molti un capolavoro letterario, la sua trasposizione cinematografica del 2005 diretta dal regista Joe Wright è molto fedele al romanzo, tranne che per alcune question

L’attrice Keira Knightley ha sempre sognato di interpretare Elizabeth Bennet dall’età di otto anni. Per questioni di immagine, Keira non era adatta al ruolo, poiché Lizzy nel libro viene descritta come una donna dalla figura snella e dagli occhi penetranti, ma non si è mai detto che la sua bellezza è al pari della sorella maggiore Jane.

Le sorelle di Mr. Bingley nel libro sono in realtà cinque e lui ne porta al ballo due, tra cui una sposata con marito. Nella trasposizione cinematografia Mrs. Bingley racchiude la sfrontatezza e l’ironia di entrambe le sorelle.

La zia benestante delle signorine Bennet vive in realtà a Longbourn un paese molto vicino a Meryton, nel film invece gli zii che portano prima Jane e poi Lizzy via da casa sono di Londra.

Il famoso discorso che Lizzy rivolge alla sua cara amica, la signorina Charlotte Lucas nel libro non è mai avvenuto”È vero! Anzi, non danzerei con lui per tutto il Derbishire… a parte la metà triste! e neanche la sfrontatezza che ha mostrato nei confronti di Mr. Darcy al ballo “La danza. Persino se il cavaliere è appena passabile.”

Il film ha donato volti realistici alle parole che Jane Austen ha trascritto nel libro. Keira Knightley è perfetta nel ruolo di Lizzy, i suoi occhi hanno lo stesso trasporto che si immagina nel libro. I personaggi secondari appaiono tutti molto importanti e seppure il romanzo si conclude con una spiegazione più che merita delle vite delle giovani signorine Bennet ormai sposate, la trasposizione cinematografica termina con un’ unica certezza, l’amore smisurato tra Elizabeth e Mr. Darcy.

 

Federica Verdoliva
Federica Verdoliva
Voglio raccontare al mondo la verità. Voglio scrivere di tutte quelle cose che vengono nascoste. Voglio essere la voce di qualcuno. Voglio che la gente si accorga che quello che vede non è sempre realtà.
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME