Tutti i benefici del running

0

Correre è il miglior modo per rimanere in forma, apportare benefici al cuore, scaricare lo stress e rimanere a stretto contatto con la natura.

Anche la scienza conferma il potere di questa attività fisica, provando che il running (o corsa), è capace di innescare un circolo virtuoso che migliora l’umore, accentua la creatività e allontana gli stati depressivi.

Il bello è che per correre basta davvero poco, un ritaglio di tempo libero, delle scarpe da running, dell’abbigliamento tecnico e nient’altro.

Caratteristiche dell’attrezzatura necessaria per andare a correre

Sul mercato esistono tanti modelli scarpe da running, aventi tutti in comune una chiusura tramite lacci (certamente più sicura rispetto a quella tramite stretch), suola lavorata, che permette un maggiore grip ed appoggio a terra, ed una tomaia capace di avvolgere il piede, tenendolo stabile ma senza stringerlo troppo.

Un corridore necessita inoltre di indumenti realizzati in tessuto tecnico, ovvero capace di non surriscaldarsi a contatto con il sudore e di asciugarsi velocemente dopo il lavaggio.

Benefici apportati dal running

In primo luogo la corsa ha un effetto positivo nella regolarizzazione della pressione sanguigna, 75 minuti di corsa intensa ad esempio aiutano a ridurla.

Altro aspetto positivo del running è che è un’ottima attività cardio da svolgere nei periodi di dieta, inoltre essendo uno sport da praticamente maggiormente all’aperto, influisce positivamente sull’umore, che di riflesso porterà benefici anche sul dimagrimento. Tutto questo è scientificamente provato: il rilascio delle endorfine permette di ridurre tensioni, stress e ansia. Le endorfine infatti sono dei neurotrasmettitori che alzano la soglia del dolore, riducono la tensione nervosa e migliorano quindi lo stato mentale.

La corsa inoltre rende più forti sia ossa che articolazioni ed abbassa il rischio di osteoporosi. Ovviamente tali benefici possono essere raggiunti solo se la corsa viene effettuata in maniera corretta, con i giusti movimenti e con delle valide scarpe running.

Anche il sistema immunitario giova di influssi positivi, non a caso tantissimi esperti concordano sul fatto che la corsa sia capace di incrementare le difese immunitarie, in quanto diminuisce lo stato di infiammazione dell’organismo.

Il running può essere utile anche a chi ha livelli di colesterolo sballati. Una corsa non troppo sostenuta, aiuta ad abbassare i trigliceridi nel sangue e a ristabilire i livelli di colesterolo HDL.

Imparare a correre – Come fare?

Prima di tutto è necessario capire se la corsa è realmente lo sport che ci interessa, in quanto è la passione verso lo sport scelto che determina la riuscita delle varie performance.

In secondo luogo è bene partire con percorsi poco estesi, concedendosi magari qualche pausa (prestabilita), in cui poter respirare e bere se necessario. I periodi di corsa andranno poi aumentati man mano con il passare del tempo. L’importante però è che ogni corsa sia preceduta da un riscaldamento muscolare.

Per far sì che motivazione e costanza rimangono alte, è indicato porsi degli obiettivi a breve termine e a lungo termine, man mano sempre più complicati ma comunque raggiungibili. Sono da evitare gli obiettivi fuori portata, poiché causerebbero solo tanta demotivazione se non raggiunti.

Anche la scelta del momento in cui correre è importante, certamente non è consigliato correre dopo i pasti o nelle ore più calde.

Come già indicato, la scelta delle scarpe da running è fondamentale, specialmente se di base si hanno problemi con la pianta del piede. Un appoggio a terra non sicuro, può causare danni non di poco conto, come fratture, contusioni, strappi, slogature e molto altro.  Ecco quindi che il mondo del running è veramente molto vasto, ma con pochi piccoli e validi accorgimenti è possibile viverlo nel migliore dei modi.