Tuttosport, se Insigne non rinnova l’Inter si potrebbe far avanti

0
Lorenzo Insigne| Fonte Google immagini: contrassegnate per essere riutilizzate

Il calciomercato non finisce mai. Le società italiane e estere continuano a muoversi sia in entrata che in uscita, anche nel mercato svincolati. Infatti quest’estate è stata ricca di giocatori senza squadra. La Salernitana, ad esempio, a mercato chiuso ha acquistato Ribery a parametro zero. Anche l’Inter, a causa dei vari problemi finanziari, punta molto sul questo tipo di acquisti. E inoltre Marotta è uno dei d.s. più abili ed esperti ad operare su questo punto di vista.

Uno degli obiettivi su cui i neroazzuri hanno gli occhi puntati da tempo è Lorenzo Insigne. Infatti l’ala azzurra è in scadenza per giugno 2022. C’è stata un vera e propria telenovela estiva tra lui e De Laurentiis, dove non si è raggiunto mai l’accordo, e attualmente le trattative sono congelate. Lo stesso rapporto tra il giocatore e il patron azzurro si è incrinato a causa di ciò. Se la situazione non dovesse risolversi in tempo, le altre squadre potranno acquistare il campione europeo senza sborsare un soldo per il cartellino.

In aggiunta, a gennaio qualsiasi squadra potrà già offrire un precontratto a Insigne, e se così fosse significa per il Napoli perderlo definitivamente. Sarebbe proprio l’Inter ad essere in agguato per l’esterno azzurro. Tali indiscrezioni sono state confermate dal quotidiano torinese “Tuttosport”, per un grande colpo “low cost”:

“Per l’attacco, dopo l’arrivo di Correa, tutti i pensieri ruotano intorno a Lorenzo Insigne. Marotta e l’Inter saranno in prima fila qualora il capitano del Napoli (e numero 10 della Nazionale azzurra), non dovesse rinnovare il suo contratto in scadenza a giugno 2022.” Dopo l’acquisto di Calhanoglu (anche lui a parametro zero), Insigne potrebbe arrichire il reparto neroazzurro a partire dal prossimo anno. Così facendo la squadra milanese si assicurerebbe un top, senza gravare sul bilancio.

Allo stesso tempo per il Napoli sarebbe un brutto colpo: perdere il capitano e uno dei giocatori più forti del campionato a zero. Infatti non sarebbe per niente facile sostiuirlo e ciò potrebbe anche provocare non pochi disagi nella tifoseria azzurra. Purtroppo però, il Covid-19 ha colpito molte società, che devono stare attenti con i propri bilanci e conti, per non ritrovarsi in situazioni spiacevoli; il Napoli è una di queste.