Tv Luna – Non ci sarà né esonero né dimissioni per Ancelotti

0
Carlo Ancelotti| Fonte Google immagini: contrassegnate per essere riutilizzate

Dopo l’ennesimo passo falso del Napoli nella giornata di ieri, dato che non è riuscito a invertire la rotta uscendo sconfitto anche nel match casalingo contro il Bologna, era lecito aspettarsi una mossa forte della società. La sconfitta con i felsinei sarebbe costata cara ad Ancelotti e avrebbe fatto decidere a De Laurentiis di esonerarlo oppure lo stesso tecnico volontariamente avrebbe rassegnato le proprie dimissioni? Non è successo e non succederà (salvo clamorosi capovolgimenti di fronte) niente di tutto questo.

Ieri, al termina della partita nel corso della consueta trasmissione post partita su Tv Luna, Carlo Alvino e i suoi collaboratori hanno detto loro smentendo categoricamente entrambe le possibilità enunciate nel paragrafo anteriore. Ancelotti non rassegnerà mai le dimissioni perché significherebbe rinunciare volontariamente ai suoi emolumenti, vale a dire 6,5 milioni di euro annui.

D’altro canto, nemmeno il Presidente De Laurentiis sembrerebbe intenzionato a esonerare il suo allenatore perché in tal caso dovrebbe continuare a pagare lo stipendio all’ex Milan fino alla scadenza naturale del suo contratto in essere che è prevista per giugno 2021. Ciò varrebbe anche per tutti gli altri membri dello staff portato dal tecnico emiliano, così come suo figlio Davide.

Il Napoli si trova attualmente al settimo posto della classifica di Serie A, a ben 17 punti di distacco dalla capolista Inter: a questo punto della stagione sembra lecito affermare che le velleità di scudetto degli azzurri sono definitivamente tramontate. Anche perché il quarto posto, che occupa la Roma, è lontano ben 8 punti ed è quindi questo l’obiettivo che deve prefiggersi la squadra perché non qualificarsi alla prossima Champions League sarebbe un fallimento senza precedenti, senza contare le perdite economiche che ne deriverebbero.