Twitch è la nuova piattaforma che attrae gamer: tutte le novità

0

L’impossibilità di uscire di casa a causa delle nuove disposizioni ministeriali per salvaguardare la popolazione dal Covid-19, ha dato modo al mondo digitale di incrementare notevolmente il proprio bacino di utenza. Sempre più piattaforme online si sono organizzate per introdurre sul mercato servizi ed applicativi utili per l’intrattenimento ed una pubblicità alternativa, quest’ultima capace di attrarre il pubblico più giovane meno avvezzo alla visione televisiva. Tra le piattaforme ad aver avuto un’ascesa consistente figura Twitch, di proprietà del colosso Amazon e con tante idee da proporre ai propri utenti si è fatto largo nel mondo dei videogame. Grazie alla visione in diretta ed in replay di contenuti legati prevalentemente al gaming, Twitch ha attratto tanti giovani gamer, siano questi più vicini al gaming tradizionale o a quello degli adulti come il gioco sportivo di William Hill e soci.

I dati di Twitch

Per comprendere meglio le dinamiche legate a questa nuova piattaforma è opportuno analizzarne i dati; sebbene Twitch sia nata ormai nel 2011, è dal 2018 che l’utenza ha cominciato ad utilizzarla con periodicità, ed dal primo trimestre dello stesso anno conta 15 milioni di utenti attivi al giorno e circa un milione di utenti online a qualsiasi ora. Nei due anni successivi, sia per una campagna pubblicitaria marcata che per un interesse vero e proprio da parte dei videogiocatori, Twitch è diventato un punto fermo per gli influencer, i quali stanno veicolando i loro follower dai più tradizionali social media al più proficuo Twitch. Nel 2020 secondo i dati ISTAT questa piattaforma ha avuto un incremento del 14%, percentuale importante se si considera la giovane età della piattaforma.

Gli influencer transitano da YouTube a Twitch

Uno dei grandi motivi per cui Twitch sta accrescendo i propri numeri è dovuto alla grande pressione effettuata dagli influencer di YouTube. Non è trascurabile infatti il dato che quasi la totalità degli Youtuber si stia trasferendo sulla piattaforma viola per giocare online in diretta con i propri follower, ciò a causa di guadagni nettamente superiori alla piattaforma rossa e ad una regolazione delle donazioni e degli abbonamenti esponenzialmente migliore ai fini fiscali.

Il passaggio tra video brevi e dirette

Twitch sancisce il punto di svolta tra quello che è il passaggio dalla fruizione di video brevi alle dirette lunghe e spesso senza troppi contenuti. Le politiche interne della piattaforma viola “costringe” i propri iscritti ad effettuare dirette per un determinato numero settimanale ed in cui bisogna raggiungere un numero di ore minime. Tale processo implica un’educazione diversa del pubblico ad abituarsi a tempi e modi di fruizione dei contenuti.