Un ex Roma sullo sciopero del tifo in Curva Sud: “Condivisibile, ma devono capire una cosa”

0

La Roma asfalta il Carpi e si proietta in grande spolvero alla Champions. C’è un Bate Borisov da affrontare in casa propria. Avversario apparentemente abbordabile, anzi no. Garcia ed i suoi lo sanno bene. Tutto questo nonostante lo sciopero del tifo indetto ieri sera dalla Curva Sud, vuota in maniera a dir poco irreale. Su questo si è espresso ai microfoni di Sky Sport l’ex Roma Vincent Candela, che ha commentato in questi termini anche il momento dei giallorossi: “Mi dispiace tanto per Francesco Totti, magari non sarà l’ultimo anno, chi può dirlo. Resta uno dei più intelligenti del calcio italiano. La velocità di pensiero che ha è impressionante. Ha cominciato male la stagione, non è stato gestito molto bene. Gli auguro 100 anni di felicità. La protesta della Sud è giusta, hanno la loro idea e vanno fino in fondo. Qualche problema c’è, come le barriera in mezzo alla curva messe soltanto nello stadio di Roma. E’ giusto che scioperino per la loro idea, ma una soluzione bisogna trovarla. Loro devono tornare a tifare per aiutare la squadra. Da grande voglio fare l’allenatore, magari della Roma“.