Una Juve che ha perso l’onda? Sì, ma c’è ancora qualcuno che ci crede

0
Juventus, fonte Pixabay
Juventus, fonte Pixabay

È da tempo che assistiamo a una Zebra che non è più la Zebra che tutti conosciamo e la cosa è risultata sempre più evidente, specie nelle ultime partite che ci sono state dopo l’ultimo successo ottenuto contro il Parma. I segnali non erano passati di certo inosservati, ma si chiudeva un occhio pensando che in fondo qualche contrazione poteva anche starci e, dopotutto, c’era pur sempre una posizione d’eccellenza in graduatoria.

Gli sguardi più acuti, però, quelli per esempio degli scommettitori che a volte sembrano avere quasi doti di preveggenza già dopo lo scivolone di Napoli avevano capito che non era solo una caduta di percorso. Questa sarebbe infatti anche stata normale, specie in uno stadio come quello di San Paolo e soprattutto contro una squadra che dopo diverse sconfitte aspettava giusto, giusto il successivo avversario per rifarsi. Non si tratta però solo di un episodio, in Juve sta succedendo qualcosa.

Una Juve persa di cui gli avversari approfittano

Dopo l’ultima partita di Verona, la regressione della Juve, nonostante la prima posizione in Classifica lo mascherasse, è risultata evidente a tutti e l’aumento delle scommesse in sfavore della Zebra lo fanno capire molto chiaramente. I giocatori di Sarri si sono mostrati davvero in difficoltà, smunti, senza identità e qualche giocatore come Higuain si è mostrato davvero poco utile e partecipe alla partita. Dopo 8 anni di certo nessuno se lo aspettava, eppure la situazione è proprio questa anche se di fatto ora come ora non potrebbero davvero permetterselo.

Le avversarie infatti sono lì prontissime a “mettere a nanna” i bianconeri e a detronizzarli dalla loro posizione in classifica. La sconfitta veronese ha già infatti animato i sogni di Inter e Milan che invece sembrano essere proprio in formissima. Subito dietro ai neroazzurri e ai rossoneri c’è la Lazio di S. Inzaghi a solo un punto di distanza. I biancocelesti è da un paio di anni che si stanno distinguendo per un gioco inaspettatamente eccezionale e infatti hanno premiato chi su di loro ha scommesso con fiducia, anche dall’estero prova del fatto che è una delle squadre più apprezzate d’Europa.

Scommesse calcistiche: c’è ancora fiducia per la Juve

Lì dove tutti stanno ormai abbandonando questa nuova Juve smarrita c’è chi ancora ci crede invece: moltissimi scommettitori che ancora oggi ritengono che la Zebra ce la farà. Se così fosse, visto che le quote sono decisamente scese dopo gli ultimi esiti, le vincite sarebbero davvero molto interessanti. È l’inaspettato, il non scontato, infatti, che frutta di più nel settore del betting ed è per questo motivo che i più astuti non si limitano a tenere in considerazione pronostici, quote, previsioni generiche, ma anche lo status della squadra dal punto di vista umano e sociale.

I più inesperti sulle scommesse sportive quando sentono parlarne immaginano qualcosa di totalmente legato alla fortuna, come potrebbe essere il lancio della pallina nella roulette. In realtà, però, basta addentrarsi solo un poco in questo mondo per capire che le cose non stanno affatto così.

Le scommesse sportive sono per certi versi un gioco divertente e per altri un’attività impegnativa che richiede grande serietà e sensibilità rispetto alle dinamiche meno evidenti, come la perdita di identità della Juve degli ultimi tempi. In molti casi chi scommette oggi lo fa all’estero, da bookmaker non AAMS. È importante tuttavia saper distinguere fra i bookmaker stranieri legali e sicuri e quelli che invece non lo sono.