United, Mourinho furioso con la società: la “colpa” è di Bonucci

0
José_Mourinho
José_Mourinho, fonte google immagini contrassegnate per essere riutilizzate

E’ stata un’estate tormentata quella di Leonardo Bonucci, il difensore, dopo una stagione tutt’altro che positiva da capitano del Milan, ha scelto di ritornare a Torino e continuare quel percorso interrotto pochi mesi prima. L’accoglienza dei tifosi della Juventus è stata più fredda che mai, l’esultanza in occasione del gol allo Stadium contro i bianconeri non è stata dimenticata e ci vorrà tempo per ricucire il rapporto di un tempo con la piazza. E pensare che Bonucci sarebbe potuto finire in Premier, a cercarlo era José Mourinho, che avrebbe fatto carte false per portarlo al Manchester United.

Stando a quanto riporta il The Sun, lo Special One aveva chiesto alla società l’acquisto dell’allora centrale del Milan, ma il club inglese bocciò la proposta a causa del costo elevato dell’operazione (40 milioni di euro) per un giocatore ultra trentenne.

Mourinho desiderava un centrale di esperienza e qualità, un leader nel reparto difensivo abile nel far partire l’azione da dietro e a dare sicurezza al reparto, per questo la scelta dello United di non acquistare nessun difensore l’ha mandato su tutte le furie. Una situazione che è rientrata nei giorni seguenti ma che comunque ha lasciato qualche strascico nei rapporti tra tecnico e società.