Università Orientale di Napoli, foto scattate alle studentesse nei bagni da un voyeur

Lo scandalo è arrivato sui social network, scatenando il caos

0
Orientale Napoli
Orientale Napoli, wikipedia

Nella sede dell’Orientale di via Duomo a Napoli un voyeur, probabile uno degli studenti, gira tra i bagni per riprendere le ragazze a loro insaputa.

Le studentesse sono filmate o semplicemente fotografate. Sembra che agisca nei servizi igienici femminili del quarto piano dell’edificio.

Anche se l’allarme è stato lanciato attraverso i messaggi, gli universitari non hanno tanta voglia di parlare. “Abbiamo sentito qualcosa – rispondono evasivi – ma non sappiamo dire esattamente cosa sta succedendo”.

Gli studenti chiedono più vigilanza e fanno notare che spesso le guardie giurate disertano proprio i piani dellʼedificio meno frequentati.

A quanto pare è molto facile fare delle riprese tra un bagno e l’altro. Si sta, quindi, provvedendo a comunicare il problema alle autorità competenti per chiedere maggiori controlli ed evitare i guardoni.

Si vocifera che il voyeur sia qualcuno che avrebbe molestato alcune donne nel suo quartiere, ma nessuna certezza.

Tutte le ragazze sono state invitate ad essere prudenti quando utilizzano i servizi igienici, ma si spera in una maggiore vigilanza su chi entra ed esce.

Deplorevole, ma non si può controllare gli ingressi in un’università” replica il Rettore.

E’ intervenuto anche il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che punta il dito contro “la carenza di sicurezza in una struttura pubblica” e chiede “un intervento del rettore e del gestore”.

Infatti proprio il rettore dell’università, Elda Morlicchio, ha confermato di aver appreso la notizia direttamente dai social. “Un episodio deplorevole – ha detto -, da condannare con fermezza.”

“Non si possono sistemare telecamere nei bagni o controllare chiunque entri o esca dall’università. Parlerò di quanto accaduto al Senato accademico e ascolterò i rappresentanti degli studenti”.