Uomini e Donne: Claire contro Gianni Sperti e la produzione

Dopo la cacciata di Gian Battista Ronza dal programma, l'ex dama Claire accusa Gianni Sperti e tutta la redazione di Uomini e Donne.

0
uomini e donne
uomini e donne

Questa settimana, nella puntata andata in onda il 3 aprile del Trono Over, abbiamo assistito alla cacciata di Gian Battista Ronza a seguito di una segnalazione da parte di Gianni Sperti.

L’opinionista, infatti, ha accusato l’ex cavaliere di aver spintonato una collaboratrice del programma, la quale è poi stata chiamata in studio per confermare la storia. Subito dopo aver raccontato la sua versione, Maria De Filippi ha invitato Gian Battista a lasciare il programma, decisione molto apprezzata dal pubblico.

Conclusa la registrazione, l’ex cavaliere ha utilizzato i social network per spiegare come sono andate realmente le cose (secondo lui), negando l’accaduto, anche in considerazione del fatto che la ragazza fosse piuttosto robusta.

Nelle ore successive ha poi scritto sul suo profilo: “Le porte tagliafuoco non possono essere buttate giù da un essere umano. Quelle con maniglione antipanico, si aprono con un dito, basta toccare il maniglione e si sganciano“.

A prendere le difese di Gian Battista ci ha pensato Claire, ex dama accusata di aver architettato un accordo su cosa dire in trasmissione pur di rimanere più allungo possibile e facendo finta che tra loro non ci fosse niente. Claire, in una recente Instagram Stories, ha accusato la redazione e l’opinionista Gianni Sperti. L’ex dama ha considerato spazzatura quanto visto in puntata.