Uomini e Donne, Daniele Interrante coinvolto nell’inchiesta sulla ‘ndrangheta in Piemonte

L'ex tronista e opinionista indagato nell'inchiesta Carminius sulle infiltrazioni della ‘ndrangheta in Piemonte

0
Uomini e Donne. Il trono
Uomini e Donne. Il trono. Fonte: google immagini contrassegnate per essere riutilizzate

Daniele Interrante, ex tronista di Uomini e Donne e ora opinionista di alcuni programmi di Barbara D’Urso, è finito nell’occhio del ciclone a causa di un processo che sta avvenendo in Piemonte. A riportare per primi la notizia, che poi ha fatto il giro d’Italia, il giornale La Stampa.

IL PROCESSO – A quanto pare, Daniele Interrante è stato coinvolto nell’inchiesta Carminius sulle infiltrazioni della ‘ndrangheta in Piemonte. Il suo nome compare tra quelli di altri 40 imputati che sono finiti a processo e, secondo il quotidiano, al centro dell’inchiesta ci sarebbe la società pubblicitaria SLM Marketing srl.

Nella ricostruzione dei pubblici ministeri Monica Abbatecola e Paolo Toso, titolari dell’inchiesta, la SLM Marketing srl sarebbe una cartiera fatta apposta per emettere fatture su operazioni inesistenti, così da consentire anche il riciclaggio di denaro.

La Stampa ha riportato una parte dell’ordinanza: Teneva i collegamenti con i beneficiari delle fatture, era finanziatore del sistema SLM Marketing e gestiva i rapporti con il commercialista Marco Poddà. Quest’ultimo accusato di ricercare i clienti per le fatture farlocche. Emesse tra il 2015 e la fine del 2016 per circa 290mila euro”.

LA DIFESA – Tuttavia, Marco Ventura, avvocato di Daniele Interrante, ha smentito le accuse spiegando che l’assistito “non conosceva l’illiceità dell’operazione né sapeva chi fossero i soggetti che si celavano dietro la società […] Siamo fiduciosi e abbiamo scelto di affrontare il processo. A prescindere dal reato fiscale in sé, non troviamo corretta la contestazione dell’aggravante mafiosa”.