Uomini e Donne, ex tronista racconta: “La mia compagna e mia figlia potevano morire”

Giovanni Conversano racconta la terribile esperienza che ha coinvolto la sua compagna e la sua bambina

0
Uomini e Donne. Il trono
Uomini e Donne. Il trono. Fonte: google immagini contrassegnate per essere riutilizzate

Giovanni Conversano l’abbiamo conosciuto a Uomini e Donne, dove diverso tempo fa. La sua storia fu molto controversa poiché fu al centro del gossip per la sua relazione nata con Serena Enardu che, dopo varie segnalazioni sulla vita movimentata dell’uomo leccese, terminò. Tuttavia, Conversano tornò in studio in veste di tronista e la Enardu di corteggiatrice. I due cominciarono una storia che durò per altri due anni. Ad oggi, Giovanni Conversano ha raccontato una terribile esperienza, vediamo cosa.

IL RACCONTO DI GIOVANNI CONVERSANO SULLA GRAVIDANZA DELLA COMPAGNA – Attualmente, la modella Giada Pezzaioli di 27 anni è la nuova compagna di Giovanni Conversano, con il quale ha già un figlio di tre anni di nome Enea. Tuttavia, la modella e influencer ha dato alla luce poco tempo fa la sua seconda figlia, Ambra, entrambe protagoniste di un evento molto rischioso.

Giovanni ha raccontato al giornale Nuovo di aver vissuto un’esperienza terribile e paurosa e che ha avuto come protagoniste la sua compagna e la piccola nata da poco. Dopo aver dato alla luce Enea con un parto cesareo, la giovane influencer ha deciso di provare il parto naturale andando contro tutti, anche contro il parere del ginecologo che ha seguito la gravidanza.

Una scelta non condivisa da Giovanni Conversano che era già molto preoccupato per la compagna, costretta a stare sola all’interno dell’ospedale a causa delle nuove normi anti-Covid. E’ stato il mio pensiero fisso, per mesi, fino al giorno del parto” ha dichiarato l’ex tronista svelando la sua perplessità in merito.

La donna, nonostante fosse sotto controllo, rischiava grosso e questo ha fatto preoccupare molto Conversano. Ho cercato di convincerla a evitare ma lei sentiva forte il desiderio di provare l’esperienza del parto naturale. In più, a causa del cesareo, tre anni fa le avevano dato quaranta punti di sutura e sei mesi di degenza. Una sofferenza”. L’ex tronista, però, ha avuto l’opportunità di assistere al parto e ad oggi si dichiara un uomo molto felice.