Uomo ucciso in casa nel Cuneese, fermato il figlio della compagna

La vittima è stata trovata riversa sul pavimento nella sua casa dalla compagna.

0

Un uomo è stato accoltellato nella notte nella sua abitazione di Guarene, nel Cuneese.

L’uomo, Vittorio Sottero, aveva 54 anni ed era un noto commerciante del posto, titolare del negozio ” Tutto Zoo Garden” specializzato nella vendita di prodotti per animali domestici.

Secondo i vicini l’uomo era una persona molto tranquilla dedito al suo lavoro e all’amore per gli animali. Tanto da averne creato un lavoro, aprendo un negozio.

A dare l’allarme è stata la sua compagna che rientrando a casa lo ha ritrovato riverso sul pavimento. E’ così che ha chiamato il 118 che ha cercato in tutti i modi di rianimarlo, ma purtroppo i tentativi sono stati vani.

E’ stato fermato per l’omicidio un ragazzo romeno, figlio della compagna del Sottero.

Il giovane è ricoverato all’ospedale di Alba in quanto sembrerebbe sotto choc dopo la terribile vicenda che lo vede coinvolto, piantonato dai carabinieri. I magistrati già stanno vagliando la sua posizione.

Secondo i primi accertamenti il ragazzo avrebbe accoltellato più volte l’imprenditore al culmine di un violento litigio. Sembrerebbe che i due uomini avessero avuto già alcuni litigi per controversie di tipo economiche e che il ragazzo avesse cercato più volte denaro.

Il figlio della compagna dell’imprenditore è stato trovato in evidente stato confusionale non poco distante dal luogo del delitto.

L’arma del delitto, che sembrerebbe un coltello, non è stata ancora trovata. I carabinieri stanno scandagliando la zona alla ricerca dell’arma e stanno ascoltando alcuni testimoni per ricostruire la tragedia. La casa è stata sottoposta a sequestro.