Vaccino anti-Covid, in Campania sono 30.000 le dosi somministrate

La percentuale di formule Pfizer/BioNTech consegnate sale così al 51,8%

0
Google Licenze Creative Commons

A partire dallo scorso 27 dicembre, quando cominciando dai 7 ospedali scelti e disposti in tutto il territorio regionale campano vennero somministrate le prime dosi della formula Pfizer/BioNTech, sono andate avanti le operazioni vaccinali.

In quell’occasione fece molto discutere la scelta del Presidente della Campania, Vincenzo De Luca, di inserirsi tra i primi a ricevere il farmaco nonostante le disposizioni del governo prevedessero esclusivamente il personale medico sanitario.

Ebbene ad oggi, giovedì 7 gennaio 2021, possiamo dire che sono state circa 30.000 le dosi consegnate. E’ quanto si evince dai dati aggiornati alle ore 23 del 6 gennaio, diffusi dal portale del Commissario Straordinario Covid-19 e dal Ministero della Salute.

Sono per la precisione 29.662 i vaccini somministrati fino a questo momento in Campania, su un totale di circa 321mila in totale a livello nazionale. 15.245 gli uomini vaccinati, mentre sono 14.417 le donne.

Su ben 57.270 dosi consegnate, la Campania fa registrare dunque una percentuale di somministrazione del 51,8%, ossia la settima più alta in Italia dopo Veneto, Toscana, Puglia, la Provincia Autonoma di Trento, il Lazio e l’Emilia Romagna.