Valerian e la città dei mille pianeti: la super modella Cara Delevigne in un nuovo progetto cinematografico

0
Valerian e la città dei mille pianeti, fonte screenshot youtube
Valerian e la città dei mille pianeti, fonte screenshot youtube

Valerian e la città dei mille pianeti è un film di fantascienza del 2017, scritto e diretto dal regista visionario Luc Besson, tratto dal fumetto francese Valerian (Valérian et Laureline) scritto da Pierre Christin e illustrato da Jean-Claude Mézières.

Il film ha come protagonisti la modella  Cara Delevingne che abbiamo già incontrato sul grande schermo con “Citta di Carta” e Dane DeHaan che di recente è apparso sul grande schermo come protagonista del film “La cura del benessere”.

La trama racconta la storia di due agenti speciali del governo dei territori umani, Valerian (Dane DeHaan) e Laureline (Cara Delevingne) addestrati per riuscire a mantenere l’ordine nell’universo. Valerian però non vuole solo un rapporto di lavoro con la sua partner, ma qualcosa di più, tant’è che riesce ad aprirsi con Laureline e a confessargli tutto, ma la sua storia con le donne e i ferrei valori tradizionali di lei, porteranno la proposta verso un rifiuto. I due agenti però non possono sottrarsi al loro dovere, così per ordine del comandante, partono in missione nella città intergalattica di Alpha. La città di Alpha ospita 17 milioni di abitanti di specie diverse che unendo le forze e le loro risorse sono riusciti a migliorare le condizioni di vita del pianeta. Purtroppo ad Alpha non tutti condividono lo stesso pensiero e forze malvagie e oscure operano per distruggere il genere umano.

Il trailer mostra già la potenza scenica della pellicola, e di fatti Luc Besson al Comic-Con rivelò proprio come il suo lavoro fosse stato anche molto divertente. Il regista si è potuto sbizzarrire nella creazione di centinaia di creature diverse con costumi colorati e di tutti gli effetti visivi integrati con i set reali.

Tanto bello quanto costoso, il film vanta il record, con un budget di 197,47 milioni di euro, ha battuto “Asterix alle Olimpiadi”, infatti è stato considerato come il progetto più costoso del cinema francese.

La pellicola sembra promettere molto bene, il trailer è mozzafiato per gli amanti del genere fantascientifico, e forse riuscirà ad appassionare anche chi a questo genere non è propriamente affezionato.