Venticinque anni di ” Edward mani di forbice “

0

Edward mani di forbice  è un film di Tim Burton del 1990 in cui figura un giovanissimo Johnny Depp in una delle sue trasformazioni più riuscite .

Il film è una fiaba drammatica situata in una visione esagerata e stereotipata del sobborgo americano e della tipica famiglia che vi abita. Combina  i cliché e gli stili cinematografici degli anni cinquantasessanta.

Considerato da tutti il miglior film di Tim Burton oggi ” Edward” compie i suoi venticinque anni salendo alla vetta dei film più visti nel periodo natalizio .

La storia si apre con un grazioso siparietto in cui una nonnina racconta a sua nipote una leggenda . La leggenda tratta una storia vera, la storia che l’anziana ha vissuto su di sè . Edward è un ragazzo strano , un ragazzo che ha delle forbici al posto delle mani . Burton ci indirizza verso una storia che sembra essere nota, ricordando Frankenstein  . La storia di uno scienziato che ” costruisce ” un essere umano , portandolo in vita . Proprio mentre era vicino al costruirgli delle mani , il dottore muore per mano , o meglio dire , per forbici di Edward . Un annoiata signora del quartiere Peggy Boggs decide di curarlo e di tenerlo in casa . Edward attira l’attenzione di tutte le signore del quartiere , diventano ben presto noto per le sue capacità di ” taglio ” .

edward-mani-di-forbice

In un punto della storia avviene una spaccatura , durante il periodo natalizio Edward è rifiutato ed evitato da tutti, tranne che dalla famiglia Boggs. . Mentre preparano gli addobbi, Edward si mette a scolpire la statua di ghiaccio di un angelo e ad ogni rapido colpo di lama, produce un getto di fiocchi di neve, sotto i quali Kim si mette a danzare affascinata. Improvvisamente Jim la richiama ad alta voce e Kim, girandosi di scatto, si graffia la mano con le lame di Edward. Jim se la prende  con Edward che corre via strappandosi i vestiti che gli avevano regalato e girovagando per il quartiere furioso distruggendo le sue opere. Questo attira l’attenzione dei vicini che impauriti chiamano la polizia.Edward si rifugia nella sua villa e scopre che Kim lo ha seguito . Gli confessa  l’amore che nutre nei suoi confronti e se ne va via dopo aver scambiato un bacio d’addio. Da quel giorno l’anziana signora racconta che ogni Natale cade la neve nel vicinato.

Jhonny Depp sceglie i suoi ruoli e i registi che lo dirigeranno in base alla complicità . Sconvolgente, astuto e guru di una filosofia beat che si credeva perduta, Depp è in grado di trasformasi in mille modi  anche solo disegnando un mezzoghigno fra le sue labbra sottili . Un uomo nato attore nell’aspetto e nel modo !