Versailles, arriva su Netflix la serie-scandalo su Luigi XIV

La terza stagione dello show, ultimata da poco, sarà disponibile entro la fine del 2018

0
Foto del cast dalla pagina Facebook Ufficiale "Versailles, la série"

Sbarcano su Netflix le prime due stagioni della discussa serie tv Versailles, ambientata in Francia a metà del 1600 e con protagonista il Re Sole , Luigi XIV, tormentato dalle ribellioni verso la monarchia e dai suoi ricordi di infanzia.

La terza stagione dello show, le cui riprese sono iniziate lo scorso aprile e sono ormai concluse, dovrebbe essere disponibile in lingua originale sull’emittente Canal + entro la fine del 2018, mentre non è ancora stata confermata la distribuzione italiana in contemporanea su Netflix dei 10 nuovi episodi di 50 minuti ciascuno.

La trama dello show, oggetto di diverse critiche per via delle frequenti scene di nudo e sesso, ruota attorno alla decisione di Luigi XIV di commissionare la costruzione di una reggia gigantesca, il più lussuoso palazzo di tutta l’Europa: Versailles. Scopo del monarca è quello di tenere d’occhio la casta nobiliare, e infatti la reggia diverrà in breve tempo un luogo ambito in tutta la Francia e oltre, in cui tutti i nobili desidereranno soggiornare.

Il giovane e ambizioso Re ha il volto dell’attore George Blagden, già noto come Athelstan di Vikings, mentre suo fratello, dichiaratamente omosessuale, è interpretato da Alexander Vlahos, già Mordred in Merlin, che vive all’ombra del monarca e trama alle sue spalle. A ciò si aggiunge una malinconica regina prossima al parto ma con un importante segreto; sullo sfondo, gli spagnoli intenzionati ad assassinare Luigi.

Lo show ha dalla sua un budget considerevole ed è stato realmente girato nella reggia di Versailles, nonché in altre location come lo Chateau de Vaux-le-Vicomte, Chateau de Pierrefonds, Chateau de Maisons-Laffitte e Chateau de Sceaux.