Vertice clima, Greta all’Onu: “Avete rubato i miei sogni e la mia infanzia”. Macron: “Posizioni radicali”

0

Il presidente francese Emmanuel Macron ha definito “molto radicali” le posizioni assunte da Greta Thunberg, celebre militante ecologista di 16 anni che ha sporto denuncia, insieme ad altri quindici giovani, contro cinque Paesi tra cui la Francia e la Germania per inazione contro l’emergenza climatica. “Dichiarazioni che rischiano di creare antagonismo tra le nostre società”, ha commentato il presidente su radio Europe 1.

Le mobilitazioni dei giovani sono utili”, prosegue Macron, “ma ora bisogna fare in modo che si concentrino su coloro che tentano di bloccare la lotta per la salvaguardia del pianeta. Non ho la sensazione che il governo francese o il governo tedesco, oggi, stiano facendo questo”.

Le Nazioni Unite hanno reso noto, nel corso del summit sul clima a New York dove si è presentato a sorpresa anche il presidente Usa Donald Trump, che “Sessantasei paesi, 102 città e 93 imprese si sono impegnate a raggiungere zero emissioni entro il 2050.

Greta Thunberg, parlando al Summit ha dichiarato:Avete rubato i miei sogni e la mia infanzia. Ci state deludendo, ma i giovani stanno iniziando a capire il vostro tradimento, gli occhi di tutte le generazioni future sono su di voi, e se sceglierete di fallire non vi perdoneremo mai. Il mondo si sta svegliando e il cambiamento sta arrivando, che vi piaccia o no“.