Viaggi: 5 consigli per un viaggio a Cuba

0

Cuba è un’isola circondata dal meraviglioso Mar dei Caraibi, chiamata anche Isla Feliz. Appena sbarcati avrete l’impressione di essere tornati indietro nel tempo e verrete travolti dall’incontenibile allegria della popolazione locale.

Ogni angolo qui è ricco di tradizione e di colore, dai palazzi decadenti di Havana alle vecchie auto americane che sfrecciano veloci; in un attimo vi sembrerà di essere stati catapultati sul set di un vecchio film hollywoodiano.

Se state pensando di fare le valigie, vi consigliamo di leggere questa breve guida per affrontare il viaggio nel modo migliore.

Possedere tutti i documenti necessari

Può sembrare un’ovvietà, ma essere in possesso di tutte le carte necessarie per poter partire ed essere ammessi nel paese di destinazione non è così scontato. Prendetevi il giusto tempo per controllare la data di scadenza del passaporto, altrimenti potreste rischiare di dover rimandare il viaggio.

Inoltre, per poter entrare a Cuba serve obbligatoriamente il visto turistico (tarjeta del turista), valido per 30 giorni, da richiedere al Consolato Cubano in Italia. Nell’ipotesi in cui ve ne foste dimenticati, è possibile acquistarlo anche in aeroporto, ma preparatevi a tempi d’attesa molto lunghi.

Perché è importante sottoscrivere un’assicurazione

Prima di mettere piede sul suolo cubano, è doveroso essere in possesso di un’adeguata copertura assicurativa sanitaria, la quale vi verrà richiesta una volta arrivati in aeroporto. Questo tipo di documento non solo è obbligatorio, ma risulta estremamente utile dal momento che le spese mediche per visite o ricoveri ospedalieri a Cuba sono veramente alte e ciò potrebbe diventare un problema in caso di emergenza.

Inoltre, l’assicurazione viaggio Cuba include anche una copertura completa in caso di positività al virus Covid-19, includendo tutti i costi connessi, i trasferimenti e la garanzia per annullamento del viaggio.

Se, oltre a Cuba, state pianificando anche altri spostamenti da effettuare nell’anno, vi consigliamo di sottoscrivere un’assicurazione viaggio annuale, cioè una polizza multiviaggio con limiti e coperture personalizzabili in base alle vostre esigenze.

Valutare il miglior periodo per partire

Nel momento in cui organizzate un viaggio all’estero, è importante valutare qual è la miglior stagione per partire. Nel caso specifico, per evitare di imbattersi nelle famose tempeste tropicali che spesso attraversano l’isola, si consiglia di recarsi a Cuba nei mesi che vanno da novembre ad aprile. Questo, infatti, è il periodo ideale in quanto caratterizzato da lunghe giornate ricche di sole.

Come orientarsi

La connessione satellitare e il WiFi sono pressoché inesistenti, di conseguenza scordatevi navigatori e GPS; il modo migliore per non perdersi sull’isola è quello di munirsi di una tradizionale cartina delle città. Per gli spostamenti, vi consigliamo di noleggiare un’automobile oppure di affidarvi ai taxi locali.

Dove alloggiare

Oltre ai classici hotel turistici, se volete respirare la vera tradizione di Cuba, vi suggeriamo di prenotare il soggiorno in una delle cosiddette casas particulares. Si tratta di alloggi simili a B&B, in grado di ricreare l’atmosfera delle vere abitazioni locali.