Viaggia nel tempo organizzando una festa in stile anni ’20

0

Anche il 2018 sta andando incontro al suo momento più eccentrico, carnevale sta arrivando, portando una ventata di colore nel bianco di questo inverno. Se pensate che questa sia una festa per bambini vi sbagliate di grosso, questa festività affonda le sue origini nell’antichità con i saturnali romani ed è stata poi ripresa dalla fede cristiana come momento di giubilo prima dell’astinenza e del digiuno quaresimale.

 

Che si seguano o meno questi 40 giorni di quiete prima della pasqua, il carnevale è una festa che viene celebrata da tantissimi tra feste e maschere. Se volete portare un po’ di questa follia nella vostra vita non c’è bisogno di andare al carnevale di Venezia né a quello di Rio, potete invece organizzare una festa a casa vostra. Ultimamente i richiami all’epoca d’oro sono molti, quindi perché non cimentarvi in una festa in stile anni ’20?

 

Che la trasformazione abbia inizio
Ovviamente un outfit adeguato è l’ingrediente essenziale per far rivivere in pieno lo stile degli anni ruggenti, concentratevi su vestiti semplici, potete mettere in mostra una sottoveste nera o color oro che cada fino al ginocchio senza aderire al vostro corpo. Lustrini e paillettes luccicanti non possono assolutamente mancare, quindi potete trovare dei costumi già fatti o divertirvi a crearli, applicando frange e quant’altro direttamente sulla stoffa e sugli orli. Anche gli accessori non potranno stonare, scegliete piccole borsette brillanti che si abbinino coi vestiti, scarpe col tacco possibilmente nere e, se proprio voleste osare, potreste sfoggiare delle calze a rete a maglia larga.

 

Per gli uomini il discorso è più semplice, basterà un completo nero elegante, si potranno usare anche delle bretelle e, se si vuole essere particolarmente eleganti, si potrà ricorrere all’aiuto di un panciotto. Per quanto riguarda le scarpe invece, non dovranno mancare dei mocassini con i lacci, ancor meglio se bicolore.

 

Per quanto riguarda i capelli bisogna ricordare che il taglio corto andava molto di moda in quegli anni, perciò se avete un caschetto lasciatelo cadere liscio sul viso e sarete più che pronte! Se avete i capelli lunghi potete invece acconciarli con degli chignon bassi e stretti così da “nascondere” la reale lunghezza. Ci si potrà inoltre sbizzarrire con fasce o pendenti che stringano la fronte. Gli uomini potranno semplicemente pettinare i capelli all’indietro, magari utilizzando un po’ di gelatina.

 

La festa giusta nel posto giusto

Le feste anni ’20 sono perfette per il periodo invernale perché vanno organizzate in ambienti chiusi! Avere a disposizione degli arredi scuri sarebbero il top ma nessuno pretenderà che cambiate il vostro divano, sostituendolo con grosse poltrone in pelle marrone. Se però avevate intenzione di comprare qualche accessorio appositamente per la festa, fossero anche solo per piatti e bicchieri, sarebbe bene orientarsi in questo senso.

Colori a parte, una cosa che non deve mai mancare è il bar. Se la vostra casa non ha abbastanza spazio per creare un bar più o meno funzionale non importa, ingegnatevi! Ovviamente tenete in considerazione anche il tipo di invitati, se la vostra festa è pensata per essere particolarmente elegante e con persone di una certa età, dovrete ingaggiare un barman professionista che serva al vostro open bar, magari fornendo cocktail dai nomi evocativi come “Charleston” o “Foxtrot” . Nel caso in cui si volesse fare qualcosa di più informale, magari con invitati più giovani, sarà possibile rubare lo spazio dai tavoli per poter posizionare su le bottiglie di alcolici e addobbare la postazione, magari utilizzando etichette o cartelli che richiamino il contrabbando degli alcolici ed il proibizionismo che hanno segnato l’America di quel periodo. Per la decorazione della sala sbizzarritevi con grosse e morbide piume, meglio se in bianco e nero, e tavolini o postazioni per sedervi qua e là in modo da poter scambiare qualche chiacchiera mentre bevete qualcosa.


Balla e sorridi!
In una festa che richiami gli anni ruggenti non potrà non esserci una postazione per scatenarsi a suon di danza. Il ballo è indispensabile per far riuscire al meglio una serata del genere, quindi sforzatevi anche di far socializzare gli invitati e mettete al bando le timidezze, tutti dovrebbero riuscire a danzare con le belle della festa! Il Jazz è sicuramente una delle scelte ideali, se avete la possibilità di avvalervi di musicisti dal vivo, di certo la festa riuscirà ancora meglio!

 

Un’idea originale per finire la serata in bellezza è quella di regalare delle foto “d’epoca” agli invitati. Si potrà organizzare una postazione dove trovare una vintage photo booth, ovvero una cabina nella quale gli invitati potranno farsi foto illimitate per tutta la sera. La cabina potrebbe essere programmata per stampare nell’immediatezza delle foto in stile “vintage”, sia nei colori che nelle cornici. Di certo questa trovata aiuterà chiunque a ricordarsi ella vostra grande festa!